Verbano Cusio OssolaToday

Verbania, Villa San Remigio nuovo hub dell'Università del Piemonte Orientale

Siglato l'accordo tra Comune e Università per valorizzare in chiave formativa la prestigiosa struttura che domina il Lago Maggiore

L’accordo che lega Comune di Verbania e Upo prevede l’uso esclusivo di alcune porzioni della struttura

Villa San Remigio a Verbania diverrà presto un nuovo hub per le attività formative dell’Università del Piemonte Orientale. Lo stabilisce un accordo siglato giovedì pomeriggio, proprio a Villa San Remigio, dal sindaco della Città di Verbania Silvia Marchionini e il rettore dell’Upo Gian Carlo Avanzi.

L’accordo che lega Comune di Verbania e Upo prevede l’uso esclusivo di alcune porzioni della struttura (piano interrato, piano nobile, primo e secondo piano) da parte dell’Ateneo con la formula giuridica del subcomodato - l’edificio continuerà ad essere di proprietà della Regione Piemonte - e avrà una durata trentennale.

Le attività dell’Ateneo faranno di Villa San Remigio un luogo sperimentale di dialogo e innovazione in una cornice paesaggistico-ambientale che sarà di stimolo allo sviluppo di partnership e reti con le istituzioni e le forze economiche, culturali e imprenditoriali a livello locale, nazionale e internazionale. L’accordo, inoltre, risponde alla logica che distingue il cosiddetto Opencampus dell’Università del Piemonte Orientale nel panorama universitario italiano, caratterizzato da un policentrismo che si declina in territorialità diffusa, pluralità e varietà, come punto di forza per l’Università, per i suoi studenti e laureati e per i territori stessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per rendere pienamente operativa Villa San Remigio saranno necessari interventi di riqualificazione, al primo e al secondo piano, che verranno sostenuti dall’Università del Piemonte Orientale tenendo conto dei vincoli regionali che tutelano gli arredi storici che sono parte integrante della Villa. Saranno a carico dell’Upo anche i costi per la manutenzione dell’edificio negli anni a venire, mentre al Comune spetterà la vigilanza, il mantenimento e il controllo sulle aree esterne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Torino-Milano, schianto tra un tir e un furgone: un morto e un ferito grave

  • Trecate, ancora lite e sangue in vicolo Bordiga

  • Morto all'ospedale Maggiore il motociclista di 29 anni ferito nell'incidente a Suno

  • Il Lago d'Orta set di una serie tv tedesca: si cercano comparse

  • Autostrada A4: si sente male in auto e muore

  • Maltempo: violenti nubifragi, strade e cantine allagate nella Bassa Novarese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento