rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Verbano Cusio Ossola

Val Grande, recuperato e messo in salvo l'escursionista bloccato al bivacco: è in ospedale

L'uomo si era fermato per un blocco renale e la persona che era con lui ha chiamato i soccorsi

Si è concluso poco dopo le 21 di oggi, domenica 9 ottobre, l'intervento di recupero di un uomo bloccato al bivacco La Piana nel parco nazionale della Val Grande per un blocco renale. L'uomo si era fermato a un bivacco e la persona che era con lui ha camminato per tre ore prima di trovare un punto per poter chiamare i soccorsi. 

L'intervento è scattato immediatamente, ma il maltempo ha rallentato i lavori. Intorno alle 14 il paziente bloccato al bivacco In la piana è stato raggiunto dalla prima squadra a terra del soccorso alpino composta da due componenti del soccorso alpino e speleologico piemontese di cui un medico, due del soccorso alpino della guardia di finanza e due dei carabinieri forestali. L'uomo è stato stabilizzato e le sue condizioni sono nettamente migliorate. Inoltre i carabinieri lo hanno ricoverato nella caserma forestale nei pressi, dotato di confort ben superiori al bivacco e scorte di beni di prima necessità.

Nel frattempo, è salita a piedi una seconda squadra composta da 15 tecnici del soccorso alpino e quattro vigili del fuoco.Nel corso della giornata sono stati effettuati due tentativi di recupero aereo con l'elicottero della Rega e con l'eliambulanza del servizio regionale di elisoccorso, entrambi abortiti causa maltempo.

Poco dopo le 21con il supporto di tutto il personale intervenuto, l'uomo è riuscito a scendere in Valle Vigezzo dove è stato preso in carico da un'autoambulanza per l'ospedalizzazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Grande, recuperato e messo in salvo l'escursionista bloccato al bivacco: è in ospedale

NovaraToday è in caricamento