Smog: blocchi del traffico in molte città, Novara si salva (per ora)

Per ora i livelli di Pm10 nell'aria non hanno raggiunto la soglia limite

In diverse città del Piemonte sono scattate le misure anti-smog previste dal protocollo regionale.

Dopo Torino, Alessandria e Asti, anche Vercelli ha bloccato la circolazione nelle aree centrali della città ai diesel Euro 4. A Novara, secondo le rilevazioni della centralina Arpa, gli sforamenti del valore massimo di 50 microgrammi/m3 non hanno superato i quattro giorni consecutivi, oltre i quali scatta il cosiddetto "semaforo arancione" che porta ulteriori limitazioni alla circolazione dei veicoli, in particolare i diesel.

La mappa: dove si potrà circolare

La qualità dell'aria a Novara

Ma com'è l'aria che si respira a Novara? Secondo le rilevazioni dell'Agenzia Regionale per la protezione ambientale per ora non ci sono allarmi per quanto riguarda i valori del Pm10. La scorsa settimana (ultimo aggiornamento del bollettino Arpa domenica 10 febbraio, n.d.r.) l'unico giorno in cui si è registrato uno sforamento superiore ai 50 microgrammi/m3, posto come valore limite, è stato domenica 10. Da inizio del 2019 i giorni di sforamento dei limiti di Pm10 sono stati 12, mentre nell'ultimo anno solare sono stati 33. 

dati pm10 arpa 10 febbraio-2

Il blocco dei diesel Euro 4 in caso di sforamento

Nel caso in cui si verifichino quattro giorni consecutivi di sforamento del valore di 50 microgrammi al metro cubo della concentrazione di PM10 il divieto di circolazione nelle aree centrali della città sarà esteso anche alle auto diesel Euro 4 dalle 8.30 alle 18.30 e ai diesel Euro 1, 2 e 3 adibiti al trasporto merci il sabato e nei festivi. Se dopo dieci giorni il livello di PM10 non scenderà ancora sarà vietata la circolazione dalle 8.30 alle 18.30 anche al sabato e nei giorni festivi ai veicoli commerciali Euro 1, 2 e 3 diesel e dalle 8.30 alle 12.30 il sabato e nei giorni festivi per i veicoli commerciali Euro 4 diesel.

Ordinanza blocco traffico Novara 2018: il testo completo

Le auto che già non possono circolare

É già in vigore il divieto per tutto il giorno per tutti i veicoli, adibiti al trasporto persone, Euro 0, sia diesel che benzina, nella cerchia urbana indipendente dai livelli di Pm10. Per i diesel Euro 1 e 2 divieto dalle 8.30 alle 18.30, sabato e domenica compresi. I diesel Euro 3 invece non potranno circolare "solo" dal lunedì al venerdì, sempre dalle 8.30 alle 18.30. Anche i ciclomotori e le moto Euro 0 non potranno viaggiare per tutto il giorno, week end compresi, fino al 31 marzo. Queste norme non valgono invece per i veicoli commerciali e adibiti al trasporto merci.

Ordinanza anti smog: ecco chi potrà circolare

Le strade percorribili 

Sarà possibile percorrere le strade esterne alla città, come la tangenziale: l'ingresso in città però è limitato. In sostanza l'ingresso, per i veicoli soggetti a limitazioni, sarà possibile da corso della Vittoria e corso Risorgimento fino a via Delle Americhe, mentre da Biandrate fino al centro commerciale San Martino. Corso Vercelli sarà percorribile fino allo stadio, mentre per chi arriva da sud il limite massimo è la Rizzottaglia da via Monte San Gabriele e l'inizio della zona della Bicocca da corso XXIII Marzo. Da corso Milano e corso Trieste invece si potrà arrivare fino all'altezza dell'impianto sportivo del Terdoppio. 

La mappa: dove si potrà circolare

Le deroghe per gli Euro 3

Per non penalizzare alcune categorie l'ordinanza ha alcune deroghe: potranno infatti circolare liberamente i proprietari di auto diesel Euro 3, quindi immatricolate tra il 2001 e il 2006, che hanno più di 65 anni. Stesso discorso per chi possiede un Isee inferiore ai 17mila euro e per i veicoli delle categorie N1, N2 e N3, utilizzate da piccoli artigiani per lavoro. 

Le altre limitazioni: riscalamenti e stufe a pellets

Le esenzioni

Sono tanti i motivi per cui si può essere esentati dalla restrizioni, anche per i possessori di diesel Euro 3. Ad esempio sono esentati i veicoli di turnisti e operatori in servizio di reperibilità (con la certificazione del datore di lavoro), i mezzi con a bordo almeno tre persone, le auto usate da lavoratori la cui abitazione e il luogo di lavoro non sono serviti negli orari lavorativi dai mezzi pubblici nel raggio di 1000 metri o le auto di chi si sta recando in ospedale per una visita o una terapia, chi sta portando i bambini a scuola. 

Tutte le categorie esentate

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Tragedia a Castelletto: muore investito dal camion della nettezza urbana

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • E' un rifugiato politico l'uomo che vagava a piedi con un coltello sulla A4: arrestato dopo 24 ore di ricerche

Torna su
NovaraToday è in caricamento