Vercelli: "L'uomo che ha dato fuoco a Simona non era il suo ex ma uno stalker"

La donna è ancora in gravissime condizioni, mentre l'aggressore rimane in carcere

L'auto incendiata. Nel riquadro Simona Rocca

Ha ustioni sul 45% del corpo Simona Rocca, la donna che è stata inseguita, speronata e bruciata nella sua auto mentre stava andando al lavoro.

La vicenda, accaduta a Vercelli lunedì 4 febbraio: Simona, 40 anni, ora si trova al Cto di Torino, mentre il suo aggressore, Mario D'Uonno, 54 anni, è in carcere a Novara, dove si è costituito.

"Non era l'ex"

"Non era il suo ex fidanzato, ma un uomo che la perseguitava". Così dice un'amica alla redazione di NovaraToday.it. "Lei lo aveva già denunciato più volte nel corso dell'ultimo anno per stalking. Lui faceva la guardia giurata e aveva conosciuto Simona sul posto di lavoro, all'Oviesse di Vercelli, e si era invaghito di lei". La polizia di Novara conferma che l'uomo era già stato denunciato da Simona più volte negli ultimi mesi perchè la perseguitava. Tra pochi giorni sarebbe dovuto iniziare il processo contro di lui per stalking. 

Video: a Pomeriggio 5 la cugina conferma: "É stato rifiutato e ha perso la testa"

L'aggressione

Mario D'Uonno avrebbe quindi atteso che Simona uscisse di casa per andare al lavoro e l'avrebbe seguita. Una volta arrivati nel parcheggio del centro commerciale avrebbe speronato l'auto della donna, poi sarebbe sceso e, mentre lei spaventata si è chiusa dentro l'auto, ha preso del liquido infiammabile e ha dato fuoco al veicolo per poi scappare e costituirsi alla Questura di Novara. 

Sul posto sono immediatamente arrivati i vigili del fuoco e il 118: la donna è stata prima portata all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli e poi trasferita al Cto di Torino. Ha ustioni sul 45% del corpo, in particolare sul volto, sul collo e sulle gambe.

I commenti e la fiaccolata

Per dimostrare solidarietà alla donna aggredita ci sarà a Vercelli una fiaccolata organizzata dal gruppo Facebook "Sei di Vercelli se...". "Lo facciamo per la nostra giovane concittadina Simona Rocca colpita da un grave atto di violenza" scrivono gli organizzatori. La fiaccolata partirà alle 21 da corso Libertà. 

La vicenda, particolarmente brutale, ha colpito molto l'opinione pubblica. Il vice premier Matteo Salvini ha commentato "Sto seguendo personalmente la vicenda di Vercelli, l'ennesimo episodio gravissimo e indegno di violenza contro le donne. Spero che il Parlamento approvi al più presto il Codice rosso per le denunce delle donne che si sentono minacciate o molestate, e mi auguro che il responsabile paghi severamente, senza sconti e con il massimo della pena".

salvini-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

Torna su
NovaraToday è in caricamento