Confermata la condanna a morte al ricercatore novarese a processo in Iran

Ahmadreza Djalali è stato condannato dalla Corte Suprema di Teheran come spia israeliana

Ahmadreza Djalali

É stata confermata la condanna a morte per Ahmadreza Djalali, il ricercatore iraniano che ha lavorato anche a Novara e che da oltre un anno e mezzo è detenuto in un carcere di Teheran con l'accusa di essere una spia straniera.

Il medico, che ha collaborato con il Crimedim di Novara e con diverse università europee, ha sempre negato tutte le accuse, proclamandosi innocente: per lui si è mobilitata tutta la comunità scientifica e politica e gli appelli, tra cui quello di Amnesty International, non sono mancati. Proprio Amnesty ha reso noto che nella giornata di sabato 9 dicembre la Corte Suprema iraniana ha confermato la condanna alla pena di morte per Ahmadreza Djalali. Resta ancora un terzo grado di giudizio per ribaltare la sentenza. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Novara | Bimbo morto a Sant'Agabio: "Il piccolo Leonardo massacrato di botte". Fermati la madre e il compagno

  • Attualità

    MercatoneUno chiuso: lavoratori in protesta in un clima di incertezza

  • Cronaca

    Maggiora, vanno a correre nei boschi e non rientrano: momenti di paura per due 20enni

  • Verbano Cusio Ossola

    Domodossola, trovato lupo investito sui binari del treno

I più letti della settimana

  • Ha un infarto in auto, i carabinieri lo rianimano e gli salvano la vita

  • Bimbo morto a Sant’Agabio, indagati la madre del piccolo e il compagno

  • Novara | Bimbo morto a Sant'Agabio: "Il piccolo Leonardo massacrato di botte". Fermati la madre e il compagno

  • Novara, tragedia a Sant'Agabio: bambino di 2 anni muore in casa

  • Blitz delle forze dell'ordine in una ditta novarese: lavori fermi

  • Novara, cavalcavia Porta Milano chiuso improvvisamente per problemi strutturali

Torna su
NovaraToday è in caricamento