Pelli sensibili: 5 Errori da non fare

Cosa fare e cosa non fare quando si ha una pelle molto delicata

Una pelle fragile e delicata che tende ad irritarsi facilmente ed a reagire negativamente agli agenti fisici o chimici come creme, detergenti e tessuti.
Avere una pelle sensibile è soprattutto una causa genetica, ma una pelle "normale" può diventare sensibile nel corso del tempo a causa di alcuni fattori come:
 sole
 vento
 sbalzi termici
 applicazione di prodotti cosmetici aggressivi
 stress
 fumo
 alcol
 una dieta non equilibrata
Una pelle sensibile, così delicata per definizione, richiede quindi quotidiane cure mirate e specifiche per essere sempre bella, sana e giovane.
Vediamo gli errori che si commettono più frequentemente, in modo da evitare di riperterli anche noi.
1) Scegliere prodotti non adatti a una pelle sensibile
Il più banale degli errori  ed è cosi facile evitarlo. Spesso si scelgono prodotti beauty inappropriati, senza individuare correttamente il proprio tipo di pelle
 Per la cute grassa è necessario optare per gel e fluidi leggeri sebo equilibranti, che idratano e, allo stesso tempo, opacizzano.
Se la pelle è secca, va nutrita con creme dalla texture corposa, che impediscano il più possibile la dispersione dei liquidi e l'impoverimento del film idrolipidico; da evitare, invece, i detergenti schiumogeni ad acqua.
La pelle sensibile necessita di prodotti dalle formulazioni lenitive e delicate.
Per la pelle normale, infine, è bene scegliere i prodotti cosmetici in base al clima: più leggeri in estate, più consistenti in inverno.
2) Dimenticarsi di testare i nuovi prodotti in una zona circoscritta del nostro corpo
Spesso ci si dimentica di testare la tolleranza a un nuovo tipo di prodotto per scongiurare il rischio di reazioni allergiche o di spiacevoli inconvenienti. Bisogna, invece, partire da una buona abitudine, quella di effettuare un test su di una zona del corpo piccola e circoscritta, ad esempio il collo o la parte interna del polso, per controllare la reazione al prodotto. Il collo, in particolare, è la zona del corpo ideale per verificare la compatibilità perchè la pelle è meno spessa e per questo più reattiva.
3) Non fare attenzione al nichel
Gli sfoghi cutanei da contatto diretto sono la forma più frequente con cui si evidenzia l'allergia al nichel: è importante quindi evitare di indossare bijoux o accessori che potrebbero irritare maggiormente la pelle.
Vi ricordiamo che il nichel è uno dei maggiori responsabili di irritazioni ed arrossamenti cutanei e si trova praticamente ovunque, dai gioielli, alle cerniere, fino a cosmetici e prodotti per i capelli. 
4) Andare a dormire senza struccarsi
Dopo aver visto tutte le serie problematiche che porta con sè questa pessima abitudine, molto probabilmente la prossima volta eviteremo di andare a dormire senza struccarci.
5) Esfoliazione eccessiva
Chi soffre di pelle sensibile non deve esagerare con l'esfoliazione. Questa, infatti, può essere un'arma a doppio taglio. Un bello scrub pulisce e libera i pori, ma l'eccesso di questa pratica può portare la pelle a produrre più sebo, portando alla formazione di imperfezioni o ad una pelle ancora più sensibile, che si manifesta con infiammazioni ed arrossamenti.
Come possiamo riuscire a non sbagliare? Prediligendo il gommage allo scrub, meglio se con microsfere, da eseguire 1 volta alla settimana se la pelle è normale o secca, 2 volte se invece tende al grasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

Torna su
NovaraToday è in caricamento