Novara, Conad raccoglie 61.900 da donare all'ospedale Maggiore

L'iniziativa “Unisciti a Noi” ha coinvolto soci e collaboratori

Grande risultato raggiunto attraverso la campagna solidale di raccolta fondi “Unisciti a Noi” ideata da Conad Nord Ovest, dai suoi Soci e collaboratori dei punti di vendita. In poco meno di un mese, grazie anche alla generosità di 6.400 clienti, è stato possibile raggiungere ben 61.900 euro da destinare a sostegno dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara, in prima linea sul territorio durante nell’emergenza sanitaria da Covid 19.

Nello specifico, i fondi sono stati destinati all’acquisto di quanto ritenuto necessario nella struttura ospedaliera, tra cui i dispositivi di protezione individuale per medici e infermieri, i prodotti per la sanificazione e igienizzazione, medicinali e attrezzature sanitarie indispensabili. La consegna è avvenuta alla presenza del dott. Mario Minola, direttore generale dell’Aou, e di una rappresentanza dei Soci Conad delle province di Novara e Vco, coinvolti in prima persona, insieme ai collaboratori, nella raccolta fondi lanciata durante l’emergenza da Covid19.

"Attraverso questa iniziativa e gli impegni che ci siamo assunti fin da quando è cominciata l’emergenza, vogliamo confermare in modo concreto e tangibile la nostra vicinanza alle comunità in cui ogni giorno lavoriamo” - dichiarano i Soci Conad anche a nome dei collaboratori dei punti di vendita - Da quando è iniziata la crisi, i punti vendita Conad hanno confermato di rappresentare molto più di un luogo dove fare la spesa. Ci siamo assunti quotidianamente l’impegno di rassicurare i nostri clienti, migliorando i dispositivi di protezione e distanziamento, garantendo servizi puntuali ed un presidio attento” confermano i soci. “Quest’iniziativa è frutto della collaborazione sinergica tra noi soci, la cooperativa Conad Nord Ovest, i collaboratori dei punti di vendita e i nostri clienti che si sono “uniti a noi” in una generosa gara di solidarietà, dimostrando attenzione e sensibilità. Oggi diciamo grazie a loro e a tutti i medici, agli infermieri e a tutto il personale sanitario che lavora e continua a lavorare senza sosta per il bene del Paese. Siamo “Persone, oltre le cose” ed è in momenti come questo che abbiamo il dovere di fare il massimo per la nostra comunità".

"Proprio la circostanza che a donare sono stati anche molti clienti Conad – afferma il direttore generale dell’Aou, Mario Minola – rappresenta un elemento ancor più significativo, a testimonianza della sensibilità della popolazione e della grande solidarietà in un momento molto difficile per la nostra azienda ospedaliero-universitaria. Il nostro ringraziamento va a Conad e a tutti i donatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo centro Amazon di Novara cerca personale: come candidarsi

  • Ruba articoli sportivi nel negozio in cui lavora: denunciata e licenziata dipendente di Sportway

  • Novara, due caprioli arrivano in pieno centro città: uno muore nel giardino della Curia

  • Coronavirus, da oggi Novara e il Piemonte in zona arancione

  • Coronavirus, la proposta: riaprire i locali la sera e spostare il coprifuoco a mezzanotte

  • Incidente stradale, camion esce di strada e si ribalta in un campo

Torna su
NovaraToday è in caricamento