Giornata Nazionale Parkinson, in Piemonte sono 20mila i pazienti

I dati

Il 30 novembre viene celebrata in tutto il territorio nazionale la Giornata Nazionale Parkinson, organizzata dalla Società scientifica che si occupa di Parkinson e dei Disordini del Movimento, accademia LIMPE-DISMOV, e dalla Fondazione LIMPE per il Parkinson.

In Piemonte si stima che i pazienti siano circa 20.000 (è la seconda malattia neurodegenerativa dopo l'Alzheimer), in Italia sono circa 250.000.

Per la prevenzione, sono fondamentali la diagnosi precoce e lo stile di vita, mentre le terapie farmacologiche sono molto efficaci nei primi anni di malattia (anche 10-15 anni).

Molto importanti le terapie della fase avanzata che sono terapie a diverso grado di invasità, quando quelle "tradizionali" non sono più in grado di fornire una sufficiente qualità di vita. E’ importante anche la riabilitazione da affiancare alla terapia farmacologica, sin dalle prime fasi di malattia.

La Regione Piemonte ha avviato uno dei primi PDTA in Italia per appropriatezza dell’iter diagnostico-terapeutico, diagnosi precoce, creazione di una rete regionale, presa in carico del paziente, dalla diagnosi fino all'approccio multidisciplinare della fase avanzata; fondamentale, infine, la collaborazione con le associazioni dei pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

Torna su
NovaraToday è in caricamento