Sciopero degli infermieri, visite ed esami a rischio lunedì 2 novembre

L'annuncio dell'Asl di Novara: "I servizi erogati, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge, potranno subire interruzioni o ritardi"

Foto di repertorio

Interesserà anche Novara e provincia lo sciopero nazionale degli infermieri proclamato dall'associazione sindacale Nursing Up. L'agitazione di 24 ore è in programma per la giornata di lunedì 2 novembre.

Ad incrociare le braccia saranno gli infermieri e tutto il personale sanitario non medico afferente alle qualifiche contrattuali del Comparto della sanità, operanti nelle Aziende sanitarie locali, nelle Aziende ospedaliere e negli Enti della sanità pubblica italiana. Lo sciopero prenderà il via alle 7 del 2 novembre per concludersi alle 7 del giorno successivo. Allo sciopero aderiscono anche l’associazione sindacale Coina (Coordinamento Infermieristico autonomo) e l’associazione Adi (Associazione di Diritto Infermieristico).

Dall'Asl di Novara fanno sapere che "i servizi erogati, fatti salvi quelli indispensabili garantiti per legge, in conseguenza di tale sciopero potranno, pertanto, subire interruzioni o ritardi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

  • Coronavirus, 6 persone positive al covid decedute all'ospedale di Novara in 24 ore

Torna su
NovaraToday è in caricamento