Strumento di ultima generazione donato all'oculistica dell'ospedale Maggiore

Si tratta di un “autorefrattometro cheratometro” portatile con stampante

Uno strumento di ultima generazione è stato donato dalla ditta “Electronic System” di Momo alla Struttura complessa di oculistica, diretta dal dott. Stefano De Cillà, dell’azienda ospedaliero-universitaria di Novara.

Si tratta di un “autorefrattometro cheratometro” portatile con stampante, un apparecchio di grande precisione: il metodo di immagine con ampia zona pupillare permette di misurare la refrazione di un ampia area di diametro fino a 6 mm e può indicare la differenza rispetto alla refrazione della zona centrale di diametro fino a 3,5 mm.

«Contribuire nel dotare la struttura ospedaliera di Novara di un’attrezzatura d’eccellenza per il miglioramento dell’attività assistenziale – spiegano l’ing. Florinda Martena e l’ing. Tiziana Martena, rispettivamente presidente e vicepresidente di Electronic Systems spa – ci rende particolarmente felici e rientra nella missione della nostra azienda. Fondiamo il nostro lavoro su passione e innovazione, diamo valore alla persona ed alle famiglie e supportiamo il nostro territorio.

La donazione di oggi di Electronic Systems – azienda che si colloca tra i leader a livello mondiale nel settore dei sistemi elettronici, della automazione di impianti e dei sistemi di misura e controllo qualità – rientra nell’ambito di un programma triennale di interventi in favore dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara».

«Questa nuova dotazione – conferma il dott. Stefano De Cillà – è molto utile in quanto si tratta di un dispositivo portatile molto accurato e preciso, il cui utilizzo no-contact permette una migliore  più accurata misurazione dei difetti di vista die bambini, che spesso mostrano poca collaborazione durante le visite oculistiche. E’ progettato inoltre per rilevare i difetti di refrazione nelle persone adulte che hanno difficoltà a eseguire l’autorefrattometria convenzionale. Per questo tutti i medici e gli operatori dell’Oculistica dell’Aou ringraziano la famiglia Martena».

Il direttore generale dell’Aou, Mario Minola, esprime il proprio ringraziamento «per la grande sensibilità dimostrata dalle titolari di “Electronic System”, che ancora una volta ci supportano con una nuova donazione, che sarà di grande aiuto nel miglioramento della pratica clinica e della qualità delle prestazione dell’Oftalmologia della Aou di Novara»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento