Utenze

In autunno le bollette di luce e gas potrebbero aumentare fino al 40%

Lo ha annunciato il ministro della transizione ecologica Cingolani

Aumentano i prezzi delle materie prime e rincarano le bollette. "Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenterà del 40%". È la previsione del ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, secondo cui "queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle". L'incremento è dovuto "all'aumento del gas a livello internazionale" visto che "aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta", ha spiegato il ministro a Genova durante un convegno organizzato dalla Cgil.

Bollette luce e gas: gli aumenti ad ottobre

“Il costo dell’energia in Italia è già molto alto – dice il presidente CNA Piemonte Nord Massimo Pasteris – e riduce la competitività delle imprese in modo pesante. Un rincaro del 40%, sulla bolletta del gas, così come annunciato, avrebbe degli effetti devastanti. Se l’aumento medio per le famiglie è di 13 euro a trimestre per il gas, immaginate in proporzione quanto sarà per un’azienda. Siamo molto preoccupati anche perché è in atto un forte aumento generalizzato delle materie prime, a causa della loro carenza sul mercato. Se non si pone rimedio a questo fenomeno si rischia di compromettere la delicata fase di ripresa economica che si è finalmente avviata”.

Con l'autunno infatti arriverà la stangata per le bollette di luce e gas. L'ultimo rincaro è del 1° luglio, quando l'Arera (l'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) ha aggiornato le tariffe elettriche e del gas secondo i costi di produzione nel consueto report trimestrale. Secondo il Codacons questa serie di aumenti potrebbe pesare fino a 1.500 euro in più a nucleo familiare. Nell'analisi trimestrale del sistema elettrico diffusa nei giorni scorsi, l'Enea ha rilevato che già nella prima metà dell'anno in Italia erano in forte aumento i consumi di energia, i costi e anche le emissioni di CO2, diventate carissime. Già il 1° luglio le bollette di luce e gas avevano avuto un aumento consistente. Ma, in attesa che il governo dispieghi le sue decisioni per mitigare i rincari, i numeri per l'autunno sono molto seri.

Le scelte del governo potrebbero mitigare l'impatto degli aumenti, anche se gli esperti di economia dell'energia sono allarmati: il 1° ottobre le bollette del gas potrebbero crescere oltre il 30%, quelle della corrente elettrica del 20% o, come da previsione del ministro Cingolani, addirittura del 40% nel prossimo trimestre. Il 1° ottobre l'autorità dell'energia Arera aggiornerà come ogni tre mesi le tariffe di corrente elettrica e gas, avvicinandole ai costi di produzione e ai mercati internazionali. Nello stesso giorno partiranno i contratti annuali di fornitura ai grandi consumatori e alle imprese, poiché per convenzione l'anno termico contrattuale va dal 1° ottobre al 30 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In autunno le bollette di luce e gas potrebbero aumentare fino al 40%

NovaraToday è in caricamento