Taste Alto Piemonte: a Novara due giorni dedicati ai vini del territorio

Sabato 1 e domenica 2 aprile il Castello Visconteo Sforzesco di Novara ospiterà "Taste Alto Piemonte", la prima manifestazione dedicata alle eccellenze vinicole dell’Alto Piemonte, promossa dal Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte, con il patrocinio del Comune di Novara ed il supporto della Camera di Commercio e dell’Atl di Novara.

"Taste Alto Piemonte - racconta la presidente del Consorzio Lorella Zoppis - permetterà agli appassionati di vino di approfondire la conoscenza delle denominazioni Doc e Docg, attraverso l’assaggio e l’incontro con i produttori, ma non solo. Il nostro obiettivo è quello di far vedere quanto il territorio e le aziende che lo animano siano cresciute, in termini di numeri e di qualità e condividere il nostro entusiasmo e la nostra passione. Per questo motivo abbiamo deciso di invitare un nutrito gruppo di giornalisti italiani e europei, affinché possano vivere in prima persona la nostra realtà e diventare a loro volta ambasciatori dell’Alto Piemonte nel mondo".

La manifestazione si strutturerà su due giorni e avrà una cornice d’eccezione: le splendide sale del Castello Visconteo Sforzesco di Novara. Sabato 1 aprile dalle 15 alle 20 (la fascia oraria riservata alla stampa e agli operatori è dalle 11 alle 15) e domenica 2 aprile dalle ore 10 alle 20 i produttori vinicoli dell’Alto Piemonte entreranno in contatto con il pubblico e gli operatori di settore, attraverso walk-around tasting e seminari tecnici di approfondimento sulle denominazioni con il supporto di Ais Piemonte.

Un evento che permetterà agli appassionati di scoprire le ultime annate delle 10 denominazioni dell’Alto Piemonte: Boca Doc, Bramaterra Doc, Colline Novaresi Doc, Coste della Sesia Doc, Fara Doc, Gattinara Docg, Ghemme Docg, Lessona Doc, Sizzano Doc, Valli Ossolane Doc saranno gli ambasciatori della grande vocazione e tradizione vinicola delle colline racchiuse tra le Alpi e il Lago Maggiore. Qui le varietà autoctone, nebbiolo, in primis, accompagnato da vespolina, croatina e uva rara prosperano favorite da una radicata cultura popolare, godendo di un microclima unico e della ricchezza degli straordinari suoli vulcanici. Questo insieme di fattori naturali e umani costituiscono l’unicità del terroir dell’Alto Piemonte, capace di donare vini di grande qualità e finezza, lontani dalle mode del mercato vinicolo e degli uvaggi internazionali.

Biglietto giornaliero: 15 euro per privati. Biglietto giornaliero ridotto: 10 euro per soci Ais, Fisar, Fis, Onav, Aspi, Slow Food.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • Luci a Natale: ad Arona arrivano i fuochi d'artificio invernali

    • Gratis
    • 13 dicembre 2019
  • Natale a Novara: tra pattinaggio, trenini, giostre e mercatini il centro si anima per le feste

    • dal 24 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • centro storico
  • A Ornavasso torna la Grotta di Babbo Natale

    • dal 16 novembre al 29 dicembre 2019
    • Ornavasso
  • Torna NovaraJazz: oltre 45 appuntamenti da ottobre 2019 a maggio 2020

    • dal 17 ottobre 2019 al 21 maggio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento