Coronavirus, da lunedì stop ai pagamenti in contanti per visite ed esami

L'annuncio dell'Asl di Novara: per pagare le prestazioni erogate saranno accettate solo carte di credito e bancomat. Le informazioni utili

Foto di repertorio

Niente più contanti per pagare visite ed esami. Lo ha annunciato l'Asl di Novara: a partire da lunedì 27 aprile, infatti, per contrastare la diffusione del Covid-19 l'Asl adotterà come unica modalità di pagamento presso i propri sportelli e le casse automatiche esclusivamente
la moneta elettronica (carta di credito, bancomat, postepay ...ecc.).

"Tale scelta - spiegano in una nota dall'Asl - permette anche di adempiere alle previsioni normative inerenti la tracciabilità dei pagamenti di prestazioni sanitarie".

Per questo motivo, tutti gli sportelli attualmente in funzione, che ricevono pagamenti collegati all’effettuazione di prestazioni erogate dall’Asl, saranno autorizzati ad accettare esclusivamente pagamenti effettuati con moneta elettronica. Inoltre, per tutte le prestazioni per le quali agli assistiti viene rilasciato l’avviso di pagamento PagoPa, saranno operativi tutti i canali di pagamento previsti dal sistema PagoPa: casse automatiche Asl, servizio di pagamento ticket della Regione Piemonte, sportelli bancari e postali, punti vendita Sisal, Lottomatica e Banca 5, nonché home banking seguendo le istruzioni fornite sull’avviso di pagamento PagoPa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Coronavirus, nuova ordinanza del ministro Speranza: il Piemonte passa in zona arancione

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

Torna su
NovaraToday è in caricamento