Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uccide l'amico, poi fa una Stories delirante su Instagram: "Ho fatto una cazzata"

 

Alberto Pastore, 23 anni, avrebbe ucciso nelle scorse ore Yoan Leonardi, suo coetaneo. Il fatto è avvenuto tra Borgo Ticino e Comignago.

La ricostruzione completa: l'invito all'amico e la fuga dopo l'omicidio

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, i due hanno discusso in auto per una questione amorosa. La situazione è degenerata e Pastore ha tirato fuori un coltello e ha colpito l'amico. Quando il 118 è arrivato il giovane era ancora vivo, ma non c'è stato nulla da fare. 

La confessione su Facebook

Dopo una breve fuga, il 23enne è stato catturato dai carabinieri. Sui social, sia su Instagram che su Facebook, aveva confessato il terribile gesto: "Ora sto pensando come suicidarmi, questa cosa mi tormenterà". Poi racconta, con frasi deliranti, cosa l'ha portato all'omicidio, spiegando come l'amico "non doveva intromettersi nelle storie d'amore degli altri". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NovaraToday è in caricamento