Tassa rifiuti, M5S: "Chi inquina di meno paga di più. Novara penalizzata"

I consiglieri regionali pentastellati Andrissi e Bertola contro il Ddl semplificazione regionale. "Pagherà solo la provincia più virtuosa del Piemonte, ovvero Novara"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Chi meno inquina paga per tutti. E' questa la filosofia dell'Eco-tassa approvata ieri dal Consiglio regionale nell'ambito del DDL semplificazione.

Infatti la tassa per i rifiuti indifferenziati che andranno in discarica, a conti fatti, la pagherà solo la provincia più virtuosa del Piemonte ovvero quella di Novara. La Regione introduce uno sconto a chi attua un pre trattamento del rifiuto, procedimento assente a Novara dove la produzione di rifiuti ha già raggiunto gli obiettivi fissati per il 2020 dal Piano regionale.

I nobili intenti di ridurre i rifiuti a smaltimento in discarica vengono vanificati dall'ottusità del Partito Democratico che si è rifiutato di approvare due emendamenti del Movimento 5 Stelle che avrebbero consentito di premiare i Consorzi ed i Comuni più virtuosi della Regione.

Con la legge approvata dal Consiglio regionale si premiano i Consorzi meno virtuosi che non hanno pianificato il raggiungimento dell'autosufficienza gestionale. Intanto poi a livello nazionale la Regione si vanta di una disponibilità ad incenerire rifiuti di altre regioni che, nei fatti, non esiste. Infatti i rifiuti di Vercelli, Vco e parte di quelli di Asti ed Alessandria finiscono negli inceneritori lombardi di Milano, Brescia e Parona.
 

Torna su
NovaraToday è in caricamento