Cronaca

Gozzano: sul treno senza biglietto, aggredisce carabiniere per non pagare

E' successo martedì. Protagonista della vicenda un 26enne, finito in manette per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Immagine di repertorio

Violenza e resistenza a pubblico ufficiale. E' questa l'accusa nei confronti di un 26enne che nella mattinata di ieri, martedì 17 gennaio, è stato arrestato in stazione a Gozzano.

Il giovane, cittadino nigeriano richiedente asilo ed ospite della struttura di accoglienza del comune novarese, è salito sul treno regionale diretto a Novara senza biglietto e per evitare di pagare quanto dovuto per il viaggio ha aggredito un carabiniere intervenuto in aiuto del controllore.

Il militare, che stava viaggiando a bordo dello stesso treno per andare al lavoro, è stato chiamato dal capotreno che aveva prima tentato invano di far pagare il corrispettivo del biglietto al giovane.

Dopo essersi qualificato, il carabiniere ha chiesto al 26enne di esibire un documento di identità, ma il ragazzo ha reagito violentemente aggredendolo e scendendo dal treno, per poi allontanarsi dalla stazione ferroviaria.

Rintracciato da una pattuglia dei carabinieri, è stato però subito fermato e arrestato. Al militare aggredito sul treno sono state riscontrate fratture alle dita delle mani guaribili in 30 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gozzano: sul treno senza biglietto, aggredisce carabiniere per non pagare

NovaraToday è in caricamento