Faceva prostituire due connazionali: arrestata proprietaria di un centro massaggi cinese

La donna, classe 1968, è accusata di aver sistematicamente sfruttato l'esercizio della prostituzione di due ragazze cinesi

Foto di repertorio

I carabinieri della compagnia di Arona hanno arrestato una donna di nazionalità cinese, W.X., ritenuta responsabile di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Le indagini hanno portato a scoprire che la donna, proprietaria del centro massaggi "Mediterraneo" di Dormelletto, che ha aperto lo scorso giugno, sfruttava sistematicamente l’esercizio della prostituzione delle connazionali H.X. e W.H., tenendo per sè tutti i soldi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati inoltre trovati e sequestrati 3mila euro in contanti, probabilmente derivanti dall'attività illegale che si svolgeva all'interno del centro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, non scendono le sbarre del passaggio a livello: travolto un uomo in scooter

  • Novara, rissa sull'Allea, giovane si scaglia contro un carabiniere: arrestato

  • Coronavirus, in Piemonte nuove linee guida per la gestione dei casi positivi nelle scuole

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: in Piemonte stop alla vendita di alcolici dopo le 21

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 17 e 18 ottobre

  • Incidente a Novara, frontale tra due auto a Lumellogno: un ferito grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento