Incidente frontale di Borgo Vercelli, era novarese la donna morta nello schianto

La pensionata avrebbe invaso la corsia opposta

Era novarese la vittima del terribile incidente avvenuto nella mattinata di ieri, giovedì 16 luglio, a Borgo Vercelli.

Enrica Marcelli, 78 anni, si trovava alla guida della sua Mercedes Classe A e stava imboccando l'autostrada A26 in direzione Genova, quando, per motivi ancora al vaglio della polizia stradale, ha invaso la corsia opposta sulla rampa di accesso. Nell'altro senso di marcia stava viaggiando un furgone di un'impresa edile: lo schianto è stato violento e la pensionata novarese ha avuto la peggio. Nonostante i soccorsi per la donna non c'è stato nulla da fare, mentre le due persone a bordo del furgone hanno riportato solo lievi ferite. 

Enrica Marcelli abitava in zona San Paolo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: il Piemonte segue la Lombardia

  • Coronavirus, in Piemonte tamponi rapidi a pagamento anche per i privati cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento