menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I parcheggi blu di piazza Pasteur

I parcheggi blu di piazza Pasteur

Parcheggi: dal 1° luglio oltre 300 posteggi blu tornano gratuiti

Approvata dalla Giunta Canelli una prima revisione del piano Musa. Si parte da piazza Pasteur, dove torneranno bianchi 75 stalli

Rivoluzione nella sosta a pagamento a Novara. Come promesso, l'amministrazione Canelli ha dato il via ad una prima revisione del piano Musa, e dal 1° luglio 316 posteggi torneranno ad essere gratuiti.

"Come avevamo promesso e in linea con il nostro programma - commentano il sindaco Alessandro Canelli e l'assessore alla Mobilità urbana Silvana Moscatelli - abbiamo cominciato a rimettere mano al Piano Musa e ai parcheggi a pagamento, così come più volte sollecitato dai novaresi".

La decisione è stata presa dalla Giunta comunale, nella seduta di ieri, martedì 11 aprile. Ad essere aboliti, dal 1° luglio, saranno 316 posteggi di fascia C, che si trovano in due differenti zone della città.

La prima zona interessata dal provvedimento sarà quella di piazza Pasteur: "dove - spiegano il sindaco e l'assessore - saranno restituiti alla sosta libera 75 stalli, ai quali si aggiungeranno i 22 di via Gorizia, i 49 di via Legnano, i 19 di via Pontida, i 22 di via Piave e i 6 di via Monte San Gabriele".

"Con questo atto - spiegano ancora Canelli e Moscatelli - abbiamo voluto dare una risposta positiva alle criticità e alle sollecitazioni giunte dai commercianti della zona, sia gli ambulanti del mercatino di piazza Pasteur, sia anche i proprietari dei negozi, che avevano visto la propria attività fortemente penalizzata in seguito all’introduzione dei posteggi a pagamento".

Altri posteggi, per la precisione 123, torneranno gratuiti anche nell’area conosciuta come parcheggio Pernati, ex Rotondi: "Qui - sottolineano il sindaco e l'assesore - era stato infatti imposto il pagamento di posteggi solitamente utilizzati dai pendolari, una vera e propria tassa occulta per i lavoratori, generando peraltro una conflittualità con il vicino supermercato Carrefour in quanto gli stessi pendolari e i lavoratori della zona, all’indomani del Musa, per evitare di pagare avevano preso l’abitudine di sostare all’interno dei parcheggi dello stesso supermercato, con un’ovvia diminuzione di spazi a discapito dei clienti. Anche questo problema doveva trovare una soluzione e siamo pertanto intervenuti considerandola tra le priorità".

"Questo è solo un primo passo di rivisitazione e riorganizzazione del Piano Musa - aggiungono Canelli e Moscatelli - un primo passo che non è stato semplice e che è il frutto di un’attenta analisi e di una verifica dei dati a nostra disposizione per poter procedere in questo senso. Nei prossimi mesi seguiranno altri interventi, che affronteremo con lo stesso atteggiamento e la stessa attenzione avuti in questa prima fase".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini, in Piemonte da oggi sarà possibile accedere al proprio "percorso vaccinale"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento