rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Calci, pugni e minacce di morte alla compagna: 36enne arrestato dalla polizia

É successo a Novara. L'uomo è stato portato in carcere, dove dovrà scontare 3 anni e mezzo di reclusione

Per anni ha picchiato e minacciato la compagna, anche davanti alla figlia minore. Venerdì scorso l'uomo, un 36enne di Novara, è stato arrestato dalla polizia.

Gli agenti lo hanno raggiunto nella sua casa, dove stava già scontando gli arresti domiciliari, e lo hanno arrestato su ordine di carcerazione del Tribunale di Novara, portandolo in carcere dove dovrà scontare 3 anni e mezzo di reclusione per i reati di ricettazione, lesioni personali, furto e pesanti atti persecutori, commessi dal 2021 nei confronti dell'allora compagna.

Secondo quanto riferito dalla polizia, l'uomo, cittadino tunisino già noto alle forze dell'ordine, ha avuto condotte aggressive nei confronti della compagna, che ha picchiato più volte con calci e pugni, anche davanti alla figlia minore della donna. Nel 2022 era stato allontanato alla casa familiare e gli era stato notificato il provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna. Dopo una pausa, dovuta ai due provvedimenti, l'uomo ha però ricominciato a perseguitare la donna, aggredendola e minacciandola di morte. In una occasione, raccontano dalla Questura, il 36enne è arrivato anche a bucare le gomme dell'auto della donna, raggiungendola poi nel suo uffico, dove le ha sottratto il telefono, per poi colpirla con schiaffi e una testata, minacciando di morte lei e la figlia.

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, pugni e minacce di morte alla compagna: 36enne arrestato dalla polizia

NovaraToday è in caricamento