Rifiuti, la raccolta differenziata arriva anche all'ospedale Maggiore

Nel 2015 Assa ha investito per incoraggiare il nosocomio novarese nella gestione del rifiuto differenziato e i risultati sono positivi

Diminuisce la produzione di rifiuti indifferenziati da parte dell'ospedale di Novara. Da alcuni mesi anche al Maggiore è infatti entrata in vigore la raccolta differenziata.

A darne notizia è Assa, che comunica che i dati relativi alla raccolta differenziata sono positivi. In particolare, nel 2014 i rifiuti "non recuperabili" raccolti all'ospedale novarese sono stati circa 402 tonnellate, mentre nel 2015 sono scesi a 360 tonnellate, con un decremento pari al 9%.

Non solo, la plastica raccolta al Maggiore è passata dalle 32 tonnellate del 2014 alle oltre 50 tonnellate del 2015, con un incremento pari al 56%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nella primavera del 2015 - ha spiegato il presidente di Assa Marcello Marzo - abbiamo deciso di investire per incoraggiare l’ospedale nella gestione del rifiuto differenziato. I dati attuali dimostrano l’efficacia dell’intervento e che l’ospedale sta attuando con profitto le buone pratiche di differenziazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

Torna su
NovaraToday è in caricamento