rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Fratelli Rosselli

Settimana Europea per la riduzione rifiuti, tante le iniziative in città

Sono state presentate questa mattina nella sala consiliare di palazzo di città le iniziative che interesseranno la città gaudenziana dal 17 al 25 novembre prossimo in occasione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Novara aderisce alla "Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti" con tante iniziative in città.
Dal 17 al 25 novembre prossimo tante iniziative per una campagna di sensibilizzazione per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti che coinvolgerà grandi e piccini.

"Anche Novara parteciperà con tante iniziative per grandi e piccini alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti". Con queste parole l'assessore Giulio Rigotti ha presentato alla stampa novarese tutte le iniziative che interesseranno la città.

"La settimana - dice - sarà all'insegna di tre concetti fondamentali: riciclo, riduzione e risparmio che serviranno a sensibilizzare i bambini e i genitori. Volutamente abbiamo pensato ad iniziative per sensibilizzare i bimbi perchè sono il futuro e perchè sono più attenti anche nei confronti delle azioni dei più grandi. Mi preme di sottolineare tre delle iniziative più significative: sabato 17 e sabato 24 novembre ci sarà il primo 'mercatino del baratto' a Novara, mercatino che si svolgerà, rispettivamente nei piazzali del centro commerciale San Martino e del Carrefour di viale Giulio Cesare, in collaborazione con la società Cral di Assa, un mercatino di scambio di oggettistica e libri che crediamo - auspica l'assessore - possa diventare un appuntamento fisso per i novaresi. Giovedì 22 dalle ore 10 alle 12 al teatro Sacro Cuore ci sarà l'incontro dal titolo 'Meno 100kg ricette per la dieta della nostra pattumiera', a cura di Roberto Cavallo. Un'altra iniziativa - continua Rigotti - che interesserà la città a più livelli, ragazzi e adulti, sarà l'iniziativa 'Scambialibro', iniziativa organizzata insieme a Legambiebnte. Nelle giornate di martedì 20, venerdì 23 e sabato 24 novembre l'appuntamento per gli amanti della lettura è dalle 14,30 alle 18 presso la Biblioteca Civica Negroni in corso Cavallotti,6. Domenica 25 novembre dalle ore 10 alle 17, nel cortile del Broletto l'evento Scambialibri sarà dedicato ai più piccini, dai primi giorni di vita ai 5 anni. Infine - dice l'assessore -  invito tutti all'incontro che si terrà sabato 24 dalle 9 alle 12,30 nella sala conferenze della biblioteca comunale, dal titolo 'Migliorare si può, l'esperienza di Novara e il confronto con buone pratiche per ridurre, riusare e risparmiare', una tavola rotonda sulla riduzione dei rifiuti, riciclo e riuso".

In proposito l'assessore Rigotti si auspica la presenza della dirigenza dell'ospedale Maggiore di Novara, invitata alla tavola rotonda per confrontarsi sul tema dello smaltimento dei ridfiuti. "Auspichiamo - dice Rigotti - che ci sia una rappresentanza dell'ospedale novarese affinchè meglio si comprendano le modalità di recupero dei rifiuti derivanti dai reparti. Tengo a sottolineare che il lavoro di attenzione nella raccolta differenziata dall'ospedale va fatto sui rifiuti quali l'umido, la carta, la plastica. Sui rifiuti speciali sono in vigore protocolli diversi sui quali nulla possiamo obiettare".

Ad illustrare invece le iniziative che coinvolgeranno le scuole dell'infanzia e di primo grado della città, l'assessore all'Istruzione Margherita Patti. "Due -  dice l'assessore - saranno le iniziative che coinvolgeranno i ragazzi delle scuole di Novara. Da lunedì 19, per il progetto 'Impariamo a recuperare ed aiutare', una raccolta straordinaria di vestiario, in collaborazione con la Caritas e l'Humana, attraverso degli appositi contenitori che saranno distribuiti nelle classi delle scuole aderenti. Vogliamo abituare i bambini a gesti utili per la vita quotidiana di tutti noi. Più volte ho sottolineato - continua l'assessore Patti - il ruolo educativo e di responsabilizzazione dei cittadini del futuro, i nostri scolari, sin dai banchi di scuola. Al momento del nostro insediamento, i ragazzi del consiglio comunale dei ragazzi, ci hanno chiesto di essere attenti a questi temi. Con questo progetto che coinvolge le scuole, nella settimana europea della riduzione dei rifiuti, non facciamo altro che tener fede ad una promessa fatta in seguito ad una richiesta dei nostri piccoli amministratori. Auspichiamo che questi piccoli gesti, insegnati sin dalla più tenera età, producano adulti più responsabili nei confronti dei temi come ecologia e ambiente. Ne va del nostro futuro, della nostra salute".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana Europea per la riduzione rifiuti, tante le iniziative in città

NovaraToday è in caricamento