rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Raggira un anziano per farsi dare 6mila euro: donna in manette per tentata truffa

É successo a Novara. La donna è stata arrestata dalla polizia

"Ci hanno denunciati, mi servono 6mila euro per pagare l'avvocato". Grazie all'intervento di una dipendente della banca, la polizia è riuscita a sventare una truffa ai danni di un anziano di 86 anni, arrestando per tentata truffa aggravata una donna.

É successo nella mattinata di ieri, venerdì 23 febbraio, a Novara. L'intervento della polizia è scattato dopo la segnalazione al 112 arrivata da una filiale della Banca Popolare di Novara: un'operatrice di sportello ha infatti riferito di un uomo di 86 anni in stato confusionale, probabilmente vittima di una truffa, che si era recato in banca per prelevare 4mila euro in contanti accompagnato da una donna, che è poi uscita per attendere l'anziano in auto.

Giunti sul posto, gli agenti hanno individuato l'auto descritta dalla dipendente della banca e identificato la donna che aveva accompagnato l'86enne in banca. I poliziotti hanno poi ascoltato l'anziano, che ha raccontato loro di essere stato avvicinato dalla donna che gli ha raccontato che entrambi erano stati denunciati e che stavano rischiando di essere arrestati, per evitarlo aveva bisogno di 6mila euro per pagare l'avvocato. Spaventato, l'uomo si è quindi recato in banca insieme alla donna.

Per la donna sono quindi scattate le manette per tentata truffa aggravata.

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggira un anziano per farsi dare 6mila euro: donna in manette per tentata truffa

NovaraToday è in caricamento