Novara e il Piemonte al 51° Vinitaly

Oltre 600 gli espositori piemontesi al salone internazionale dedicato al vino e ai distillati, tra questi sono 17 le aziende provenienti dalla provincia novarese

Un momento della manifestazione Taste Alto Piemonte, a cui hanno partecipato anche i produttori novaresi - Foto Stefano Pescio

Dal 9 al 12 aprile il Piemonte partecipa alla 51° edizione del Vinitaly di Verona, tra le più importanti fiere internazionale del settore vitivinicolo, con oltre 600 espositori presenti al padiglione 10 della fiera.

Sono in gran parte piccole e medie aziende vitivinicole, alle quali si aggiungono una ventina di cantine cooperative, associazioni di produttori, consorzi di tutela, organizzazioni economiche e professionali dei produttori, insieme ad enti e istituzioni.

Dal novarese arriveranno 17 produttori, che saranno presenti al salone internazionale dedicato al vino e ai distillati insieme al Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte, che raggruppa appunto i produttori delle 10 denominazioni dell'Alto Piemonte.

Ecco quali: Antichi Vigneti di Cantalupo, Ghemme; Barbaglia Sergio, Cavallirio; Boniperti Gilberto, Barengo; Bigatti Francesco, Suno; Ca' Novara Azienda Agricola, Bogogno; Carlone Davide Azienda Agricola, Grignasco; Castaldi Francesca Azienda Agricola, Briona; Ioppa, Romagnano Sesia; La Capuccina, Cureggio;  Le Piane Srl, Boca; Mazzonti Tiziano Azienda Agricola, Cavaglio d'Agogna; Mirù Azienda Agricola, Ghemme; Platinetti Guido Azienda Agricola, Ghemme; Podere ai Valloni, Boca; Torraccia del Piantavigna, Ghemme; Vallana Antonio e figlio, Maggiora; Vigneti Valle Roncati Bianchi Cecilia, Briona.

All'interno del padiglione 10 il sistema Piemonte vitivinicolo è rappresentato anche da un'area espositiva collettiva, che raccoglie circa 200 produttori, sotto la regia di Regione Piemonte, Piemonte Land of Perfection e Unioncamere Piemonte. Lo spazio comprende un'area accoglienza e di degustazione con protagonisti i grandi vini del Piemonte: 17 Docg e 42 Doc che coprono circa l’80% della produzione totale. Vini che sono diventati simboli e ambasciatori delle qualità del Piemonte e del made in Italy. Un'area incontri dove si svolge un programma di eventi e di manifestazioni che rappresentano le novità, le iniziative e i progetti della vitivinicoltura piemontese.

ll Piemonte a Vinitaly propone anche il Ristorante Piemonte nella Cittadella della Gastronomia, curato da grandi chef piemontesi stellati: Davide Palluda del Ristorante all’Enoteca di Canale d’Alba e Fabrizio Tesse della Locanda di Orta ad Orta San Giulio, che proporranno i piatti della migliore tradizione piemontese in abbinamento ai grandi vini Doc e Docg.

La produzione vinicola piemontese del 2016 si è attestata a 2.54 milioni di ettolitri, con un leggero incremento rispetto al 2015 del 3%. Rappresenta il 5% della produzione nazionale e quasi il 18% delle esportazioni complessive italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borgolavezzaro, 49enne trovato morto in casa: ipotesi suicidio

  • Incidente sul lavoro a Novara, operaio cade dal ponteggio: morto sul colpo

  • Bellinzago, trovata morta in casa da oltre dieci giorni: 20 cani senza cibo e cure

  • Cosa fare in città: gli appuntamenti del fine settimana del 7 e 8 dicembre

  • Villadossola, cade in un canale in bicicletta e muore

  • Marano Ticino, aggrediti da un cane in strada: il padrone scappa senza prestare aiuto

Torna su
NovaraToday è in caricamento