Nuova ondata di caldo record: il picco tra mercoledì e giovedì

Secondo il bollettino di Arpa Piemonte, le temperature saranno in crescente aumento, sia nei valori massimi che in quelli minimi

Foto di repertorio

Nuova ondata di calore in arrivo nel novarese e Vco.

Secondo il bollettino di Arpa Piemonte, la progressiva risalita dell'anticiclone africano, dal Maghreb all'Europa occidentale nella giornata e poi sull'Europa centrale fino alla Scandinavia da domani, martedì 23 luglio, determina un’ondata di caldo sulle regioni settentrionali italiane e lungo la costa tirrenica.

Le temperature saranno in crescente aumento, sia nei valori massimi che in quelli minimi. A causa dell’umidità le temperature percepite saranno ben superiori a quelle misurate e raggiungeranno i 38-39°C nei valori massimi e 25° in quelli minimi.

Questa situazione meteorologica potrà determinare condizioni di disagio ed effetti sulla salute in particolare nelle aree urbane, anche se i valori di temperatura rimarranno inferiori rispetto a quelli misurati a fine giugno e inizio luglio; tuttavia il caldo risulterà più afoso a causa dell’elevato contenuto di umidità.

Il picco del caldo è atteso per le giornate di mercoledì e giovedì; tra venerdì pomeriggio e sabato potrebbero verificarsi rovesci temporaleschi portando una temporanea attenuazione del disagio.

Le condizioni anticicloniche potrebbero ristabilirsi per la settimana successiva, sebbene l’incertezza sulla configurazione meteorologica attesa sia ancora elevata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Bambino investito a Novara: gravissimo in ospedale

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achraf travolto da una moto mentre era in bicicletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento