Comunali 2016, a Casaleggio spunta un candidato neonazista

E' Pierluigi Pagliughi, fondatore del Movimento nazionalista e socialista dei lavoratori che da anni tenta di entrare nei Consigli comunali dei piccoli comuni del Nord Italia

A Casaleggio, piccolo comune del novarese con meno di mille abitanti, è stato ammesso alla corsa per la poltrona di sindaco anche un candidato di chiara ispirazione neonazista. Si tratta di Pierluigi Pagliughi, commerciante milanese classe 1961, fondatore del Movimento nazionalista e socialista dei lavoratori, gruppo vicino al nazismo del primo dopoguerra che ha presentato una lista in vista delle elezioni comunali del 5 giugno.

In un'intervista di dieci anni fa, Pagliughi aveva infatti dichiarato: "Sono nazista da quando ho vent'anni. Non vedo nulla di strano, siamo una formazione politica indipendente, ispirata al partito nazional-socialista".

Il gruppo, fondato nel 2002 da Pagliughi, adotta da sempre la solita strategia politico-elettorale: si candida soltanto in piccoli comuni con meno di mille abitanti, dove non è obbligatorio presentare un numero minimo di firme, per cercare di raggiungere un posto nel Consiglio comunale cittadino.

E non è la prima volta che il Movimento nazionalista e socialista dei lavoratori scende in campo nel novarese: nel 2011 ci aveva provato a Comignano e l'anno successivo a Casalvolone.

Questa volta, a Casaleggio, il movimento neonazista ci riprova con Pagliughi e una squadra di otto persone, tra cui anche una donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Incidente mortale a Pogno, motociclista cade sulla strada e muore

Torna su
NovaraToday è in caricamento