rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica

Pdl: gazebo in città per #giustiziagiusta e #stopstrisceblu

Il Pdl cittadino ha organizzato lo scorso fine settimana un gazebo per raccogliere le firme dei cittadini in merito alla #giustiziagiusta e #stopstrisceblu in città

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Grande successo per i gazebo Pdl-Forza Italia a Novara.
Nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 settembre, infatti la “Giovane Italia”, movimento giovanile del Popolo della Libertà-Forza Italia ha dato vita ai gazebo per la raccolta firme utile a promuovere il referendum “Giustizia Giusta” alterandosi tra Piazza Martiri e l’angolo delle ore. Ma i giovani di centro-destra non si sono fermati alla campagna nazionale che il partito sta sostenendo, ma hanno promosso anche una petizione popolare locale contro l’aumento spropositato del numero dei parcheggi a pagamento anticipato sui giornali dall’amministrazione “democratica” guidata dal Sindaco Andrea Ballarè.

Diverse centinaia di persone sono venute a firmare, portando poi amici e parenti – spiega Ivan De Grandis, coordinatore provinciale dei giovani del Pdl - i novaresi hanno dimostrato attenzione e sensibilità verso un tema importante come quello della giustizia da una parte, e il proprio dissenso verso le scelte dell’amministrazione comunale dall’altra.

Avevamo promesso giorni fa un’iniziativa concreta dalla parte dei novaresi ed eccoci qua con i fatti subito dopo le parole. Con la petizione popolare “#Stopstrisceblu” stiamo raccogliendo la sacrosanta protesta dei cittadini davanti all’annuncio di nuove strisce blu che rivela la natura “tassatrice” di un’amministrazione che sogna altri nuovi 4.500 parcheggi a pagamento per far cassa.

"Vi assicuro - prosegue De Grandis- che le firme fioccano copiose. Ne sono già state raccolte alcune centinaia in poche ore. Un particolare ringraziamento- non solo a titolo personale ma anche da parte del vice-coordinatore Federico Mazzaron e di tutti i ragazzi militanti della Giovane Italia - va ai consiglieri comunali del Pdl Paolo Coggliola e Riccardo Monteggia che, con la loro costante presenza ai nostri gazebo, hanno reso possibile la raccolta firme. L’aumento delle zone di sosta a pagamento non soddisfa certamente le esigenze dei cittadini e non è frutto di una loro partecipazione. Il Sindaco spesso e volentieri, a parole racconta di voler valorizzare la partecipazione dei cittadini, nei fatti però aspetta il mese di agosto per annunciare l’estensione della sosta a pagamento -che si configura quindi come un mero tributo imposto ai cittadini- e la chiusura di Piazza Martiri della Libertà. Quest’ultima scelta, una vera e propria spada di Damocle che pende sulle attività del centro città che, nonostante le difficoltà, stanno ancora in piedi tra le macerie della crisi”

 Sono veramente tanti i novaresi stufi di tasse e balzelli di questa amministrazione di sinistra. “Hanno aumentato tutto l’aumentabile, tagliato i servizi e peggiorata la vivibilità della città” ci ripetono in continuazione ai nostri gazebo. Pensate che – rivelano i giovani azzurri- molti cittadini hanno dato addirittura un simpatico soprannome al Sindaco: “Il Tassatore Mascherato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl: gazebo in città per #giustiziagiusta e #stopstrisceblu

NovaraToday è in caricamento