rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
social

Palazzo Cabrino: storia e affreschi dell'attuale municipio di Novara

L'edificio storico sarà visitabile in occasione delle Giornate Fai di Primavera sabato 23 e domenica 24 marzo

In occasione delle Giornate Fai di Primavera, che si terranno sabato 23 e domenica 24 marzo, ci sarà l'opportunità unica per scoprire uno dei tesori nascosti di Novara: Palazzo Cabrino. Situato nel cuore della città, proprio come Palazzo Natta e altre strutture storiche, Palazzo Cabrino non è solo l'attuale sede del municipio cittadino, ma è un edificio di grandissima importanza architettonica e artistica.

La storia di Palazzo Cabrino è intrecciata con quella di Carlo Cabrino, il quale gestiva l'amministrazione delle fortificazioni e ricopriva il ruolo di tesoriere del contado. Originariamente di proprietà della famiglia Boniperti, l'edificio fu acquistato da Cabrino nel 1660, ma la sua permanenza fu breve poiché morì soltanto nove anni dopo. Subito dopo, Palazzo Cabrino fu confiscato dal Comune di Novara e inizialmente destinato ad abitazione del Governatore della città. Con l'avvento dell'età napoleonica, l'edificio divenne sede del governo dipartimentale, seguendo il destino di molti altri edifici e luoghi di culto nella città.

Nel corso del XIX secolo, Palazzo Cabrino fu oggetto di diversi interventi di ristrutturazione, che però non alterarono la sua struttura originaria e la disposizione degli ambienti. Oggi, visitando Palazzo Cabrino è possibile ammirare numerose testimonianze delle epoche passate. Uno dei principali tesori sono gli affreschi che decorano gli ambienti, realizzati secondo i modelli di decorazione delle residenze nobiliari lombarde del XVII secolo. Questi affreschi sono attribuiti ai Montaldo, noti anche come i fratelli Danedi: Giuseppe (1609-1679) e Giovanni Stefano (1612-1689). Nel salone principale è possibile ammirare un'altra opera d'arte di grande valore: "Il carro dell'Aurora", incorniciato in uno splendido stucco. Altri elementi di rilievo sono i soffitti cassettonati di due locali al primo piano e i soggetti di carattere morale che dominano le fasce affrescate.

I lavori di ristrutturazione che hanno permesso a Palazzo Cabrino di diventare sede del municipio si sono svolti tra il 1984 e il 1988. Oggi, l'edificio si presenta con una pianta quadrangolare che circonda un suggestivo cortile centrale: un'esperienza unica per i visitatori che desiderano immergersi nella storia e nell'arte di Novara.

Le Giornate Fai di Primavera rappresentano un'opportunità imperdibile per scoprire questo palazzo, che racchiude secoli di storia e cultura nel cuore di Novara. Inoltre, oltre alla visita guidata attraverso il percorso consueto, sarà possibile scoprire alcuni ambienti dove viene vissuta la vita del comune attuale: questa costituisce per tutti i cittadini, infatti, un'occasione unica per vedere gli ambienti dove viene organizzata e gestita la città di Novara.

Fonte: fondoambiente.it

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Cabrino: storia e affreschi dell'attuale municipio di Novara

NovaraToday è in caricamento