Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Borghi e castelli vicino a Novara: Vogogna, i luoghi da non perdere

Tra arte, storia e natura, una piccola guida delle meraviglie da non perdere di uno dei borghi Bandiera Arancione più sostenibili del Piemonte

Vogogna, borgo Bandiera Arancione Touring Club, è un piccolo gioiello che conserva un patrimonio artistico e naturalistico d'eccezione, dal suo castello fino al Parco Nazionale della Val Grande, la più grande area wilderness delle Alpi.

Da poco, il piccolo borgo è stato premiato come una della località turistiche più sostenibili del Piemonte, dato il buon rapporto tra offerta turistica e impatto ambientale e si è riconfermato Bandiera Arancione per il triennio 2021-2023.

Ecco i luoghi da non perdere se avete in programma una visita a Vogogna.

I luoghi da non perdere

Il castello

Il Castello Visconteo fu, nel Medioevo, uno dei più importanti centri fortificati dell'Ossola. Costruito nel 1344 in posizione elevata rispetto al borgo, in funzione di presidio militare, e ampliato nel 1449, il castello visconteo con la sua torre semicircolare domina tutto il paese. 

Per raggiungerlo, è necessario superare il centro storico, passando dall'Oratorio di San Pietro, proseguendo sull'antico tracciato romano e medievale che porta in paese, fino ad arrivare alle case sei-settecentesche del rione S. Carlo. Altri luoghi lungo il percorso meritano una visita, tra cui il Pretorio, attuale sede del comune, edificato nel 1348 da Giovanni Visconti e sede del governo dell'Ossola fino al 1819. Da non dimenticare, poi, le dimore signorili che sorgono intorno al Pretorio, come Villa Biraghi Lossetti, attuale sede del Parco Nazionale della Val Grande, edificata nel 1650. Si arriva poi in piazza Camillo, dove si scorge il retro di Casa Marchesa, la più antica abitazione nobiliare del borgo. Si prosegue lungo ciò che rimane delle antiche mura, giungendo infine la caratteristica piazzetta del Pozzo, oltrepassando il Palazzo dell'Insinuazione. 

A partire del 1° maggio, il castello ha nuovamente riaperto le porte ai visitatori il sabato, la domenica e i festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.

Il parco

Se anche la natura vi appassiona, percorrete i sentieri del Parco Nazionale della Val Grande, l'area wilderness più vasta d'Italia, in cui storia, natura e civiltà montanara si fondono in un perfetto equilibrio. 

Data la sua caratteristica di area selvaggia e impervia, la percorrenza dei sentieri, alcuni dei quali difficili, pericolosi e ancora non segnati, deve avvenire con la massima prudenza e con accompagnatori esperti. Il Parco consiglia a chi non è molto esperto dei luoghi come primo avvicinamento i Sentieri Natura del Parco, che offrono l'opportunità di interessanti escursioni di media difficoltà.

È possibile soggiornare nelle località vicino al Parco oppure, per chi è impegnato in trekking di più giorni, nei rifugi e nei bivacchi del Parco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borghi e castelli vicino a Novara: Vogogna, i luoghi da non perdere

NovaraToday è in caricamento