Giovedì, 16 Settembre 2021
Sport

Lesa Cup, sul lago trionfa il francese Martineau

Buona prova anche per il novarese Camposeo

Uno scatto del torneo (foto Facebook Lesa Cup)

E’ il francese Matteo Martineau a trionfare nella prima edizione della Lesa Cup (ITF 25.000$+H) che si è svolta dal 22 al 29 agosto al Tennis Sporting Lesa e organizzata dallo Sporting Lesa in collaborazione con Tennistalker, il primo social network tennistico che permette di cercare, analizzare e commentare il mondo del tennis italiano.

Nel match conclusivo dopo un primo set equilibrato vinto dal francese per 75, un concentratissimo Bega prevale nel secondo set per 62. Nel terzo e decisivo set la spunta Martineau per 62 dopo una lunga lotta. “Sono molto contento, volevo fortemente la vittoria e non è stato facile spuntarla” - ci racconta il vincitore Matteo Martineau - “faccio i complimenti ad Alessandro per la bella settimana conclusa con il secondo posto in singolare e la vittoria del doppio”.

Nel pomeriggio di sabato 28 la finale del doppio aveva infatti incoronato la coppia Bega-Mayot che aveva prevalso agevolmente sulla coppia Basso – Rondoni, con il francese Mayot, n. 1 al mondo juniores, che si era arreso solo poche ore prima nella semifinale del singolo, per 63 64, al solidissimo Bega.

In un torneo bellissimo restano scolpite anche le belle prestazioni del giovane novarese Camposeo che ha superato brillantemente il tabellone di qualificazione e dell’altro italiano Mazza fermato con difficoltà  dall’argentino Descotte e che ha infiammato i campi dello Sporting Lesa con un livello tecnico molto elevato.

“Sono entusiasta, è stato un grande torneo. Tanta gente sugli spalti e finalmente Lesa ha potuto rivivere la memoria delle grandi manifestazioni del passato ha affermato Gregorio Marenzi, presidente dello Sporting Lesa. Ringrazio i maestri, tutti i collaboratori e i ragazzi della scuola tennis per il loro straordinario contributo”.

“Una manifestazione di questo livello - ha dichiarato Tommaso D’Onofrio, direttore del torneo, - non può essere tale senza uno staff di eccellenza e sono loro, l’intero staff che mi ha affiancato, a meritare i complimenti. La più grande soddisfazione è stata quella, di aver permesso a tante persone di godere per oltre una settimana, nel rispetto delle regole, di uno spettacolo unico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lesa Cup, sul lago trionfa il francese Martineau

NovaraToday è in caricamento