Sport

Novara Calcio: Azzurri al terzo posto

Si sono giocate oggi le altre due partite di cartello: entrambe le inseguitrici, Bassano e Pavia, hanno vinto. Il Novara è balzato al terzo posto. I commenti del post gara di Teti, Toscano, D'Angelo e Rantier

Nel primo pomeriggio il Bassano vince sul Giana e nel tardo il Pavia sul Monza. I giochi per l’alta classifica si sono conclusi e il Novara si piazza definitivamente al terzo posto seguito dall’Alessandria.

Il direttore sportivo Teti ha commentato la gara Novara-Alessandria, i nuovi arrivi e quelli futuri: “Siamo contenti della prestazione, abbiamo saputo reagire, i contenuti agonistici erano elevati da entrambe le parti. All’inizio dell’anno avevo detto che la squadra aveva bisogno di tanto cuore e l’ha dimostrato. All’inizio noi eravamo un po’ contratti, poi lungo la gara siamo cambiati. Abbiamo preparato la partita in maniera aggressiva, loro sono stati molto bravi ad aprirla. Noi siamo stati bravi a crescere di minuto in minuto. Non entro nel merito delle decisioni arbitrali, un derby è sempre teso, noi vogliamo avere una sana tensione, non abbiamo iniziato l’anno nel migliore dei modi, ma speriamo di proseguire su questo cammino. È una vittoria da tre punti come le altre, ma ha un significato diverso, ci da maggior autostima che avevamo smarrito durante l’anno, ora possiamo tornare a lavorare con maggiore fiducia. Buzzegoli sta crescendo, per i neo arrivati non è mai semplice . Siamo contenti delle loro prestazioni, la squadra ha saputo metterli a proprio agio. Tendenzialmente siamo soddisfatti della rosa a disposizione, ma se ci fosse un’uscita penseremo a nuove immissioni”.

“E’ stato un bel derby, entrambe le squadre volevano vincere. C’era una bella la cornice di pubblico, è stata una bella giornata, soprattutto per noi – esordisce mister Toscanol’Alessandria è partita molto bene, ha iniziato la partita con personalità , ma la risposta del Novara è stata ottima, ho visto una squadra che voleva portare a casa la partita, che cercava il terzo gol. Dickmann è un ragazzo da non responsabilizzare troppo, è giovane, non deve fare calcoli come i calciatori esperti. Ci mancavano i gol degli esterni.  Bene Foglio, tranne i primi 10 minuti, la sua lacuna è a volte di peccare in cattiveria, determinazione – continua l’allenatore azzurro - è stata una vittoria che ci fa tornare a credere nelle nostre qualità, capacità. Nelle ultime partite siamo stati penalizzati da episodi che non sono andati dalla nostra parte.  L’Alessandria ha dato l’impressione di essere una squadra forte, ma il Novara ha voluto a tutti i costi vincere la gara. Gonzalez ed Evacuo hanno trascinato tutti. Tutta la squadra ha fatto una grande gara, anche le riserve hanno avuto un impatto importante. Anche chi era in tribuna ha portato qualcosa alla squadra. Pesce è uscito per crampi, Evacuo invece si è tagliato in testa”.

“Ringrazio i tifosi e ho massima fiducia nei miei ragazzi – commenta l’allenatore dei grigi D’Angelo - credo che i tifosi possono essere soddisfatti della prestazione, ovviamente non del risultato. Il Novara è una buonissima squadra, molto forte. Abbiamo giocato un grande calcio nel primo tempo, avremmo meritato di andare negli spogliatoi in vantaggio. Abbiamo giocato bene fino al pareggio, poi la partita è tornata in equilibrio. Demerito nostro non aver continuato a giocare come stavamo facendo, invece il Novara ha aumentato le sue forze e la sua convinzione, a noi è successo il contrario. Il Novara con Pesce e Buzzegoli è capace di gestire il gioco. La differenza l’ha fatta il gol di Dickmann”.

“Siamo andati in vantaggio meritatamente, purtroppo abbiamo preso il gol subito dopo e questo ci ha tagliato le gambe – commenta il giocatore Rantier - siamo venuti a giocare a viso aperto, abbiamo provato a riprendere la partita, ma non ce l’abbiamo fatta. Dickmann ha fatto il gol dell’anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara Calcio: Azzurri al terzo posto
NovaraToday è in caricamento