La scuola media Pier Lombardo vince i regionali di tiro con l’arco

Sabato 11 maggio, a Settimo Torinese, gli arcieri della scuola novarese si sono aggiudicati il primo posto in una finale mozzafiato con la scuola media Gobetti di Rivoli

Gli arcieri novaresi

Primo posto per la scuola media Pier Lombardo di Novara ai campionati regionali di tiro con l'arco.

L'appuntamento sportivo si è svolto a Settimo Torinese lo scorso 11 maggio, in occasione della quattordicesimaedizione dei giochi studenteschi di tiro con l’arco, fase regionale. Gli arcieri novaresi, unica squadra non torinese a partecipare, si sono aggiudicati il primo posto in una finale mozzafiato con la scuola media Gobetti di Rivoli, con il punteggio di 79 a 78.

Già nelle fasi eliminatorie, nelle quali tutti gli arcieri gareggiavano, la Pier Lombardo si era piazzata al secondo posto, con l’intera squadra, composta da Dario Di Giorgio, Daniele Vergagni, Gabriele Nasta, Riccardo Patti, Santiago Olante, Federico Dellavecchia, Matteo Cattaneo, Luca Veglio, Tommaso Cardano Chiezzi, Nick Anchisi . I primi tre, Di Giorgio, Vergagni e Nasta  hanno poi rappresentato la scuola nella finale e sono riusciti a sconfiggere la Gobetti davvero all’ultimo tiro. Ora parteciperanno per il Piemonte alla fase nazionale dei campionati che si svolgerà a Reggio Calabria dal 4 al 6 giugno. I tre finalisti saranno accompagnati dal prof. Agostino Vergagni a cui vanno i ringraziamenti più sentiti di studenti e famiglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono 25 anni - ha commentato Anna Cardano, a nome dei genitori degli arcieri - che questa attività extracurricolare viene svolta alla Pier Lombardo, anche se purtroppo i finanziamenti sempre in calo hanno costretto a ridurre notevolmente gli allenamenti e ad operare in condizioni sempre più difficili. Vogliamo ricordare che il tiro con l’arco è un’esperienza formativa molto apprezzata dai ragazzi, e che educa a capacità fondamentali. Infatti richiede e favorisce  la concentrazione, la precisione, l’ascolto di se stessi, la pazienza, la costanza. Gli arcieri zen, che danno grande spazio a questa disciplina, parlano di inestricabile legame tra arciere, arco, freccia, colpo e bersaglio. Speriamo davvero che l’ottimo risultato di quest’anno serva a rilanciare con più forza questa attività nella scuola e ad ottenere i finanziamenti adeguati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori gelaterie di Novara

  • Incidente sulla Torino-Milano, schianto tra un tir e un furgone: un morto e un ferito grave

  • Verbania, ragazzina di 12 anni in coma etilico: chiuso uno dei bar in cui ha bevuto

  • Cerano, furto milionario nell'azienda farmaceutica

  • Si fa trainare con la bici da uno scooter e sbatte contro un palo: gravissimo un 14enne

  • Coronavirus, +37 positivi in Piemonte nelle ultime 24 ore: un nuovo ricovero a Novara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento