Verbano Cusio Ossola

Verbania, rimproverano un ragazzo che stava facendo pipì sulla loro auto: pestati due commercianti

Presi a calci e pugni da un gruppo di giovani

Reperotorio

Uno è ancora ricoverato in ospedale, l'altro è stato dimesso dopo le botte ricevute per aver rimproverato un ragazzo.

Se la sono vista brutta i due fratelli commercianti che all'una di notte, mentre stavano andando al lavoro in panetteria, hanno visto un gruppo di giovani vicino alla loro auto. Uno dei ragazzi stava urinando, così i panettieri lo hanno richiamato: il gruppo li ha raggiunti e presi a calci e pugni con molta violenza. Uno dei fratelli è ancora ricoverato per le lesioni riportate, mentre l'altro, medicato e dimesso, è andato in questura a sporgere denuncia.

Il fatto ha sollevato l'opinione pubblica. "Il sindaco e l'amministrazione comunale di Verbania esprimono sconcerto e forte sdegno per il grave e insensato fatto, avvenuto ieri a Pallanza, con l’aggressione a danno di due cittadini che si sono permessi, giustamente, di rimproverare atteggiamenti incivili - ha scritto Silvia Marchionini -. All'attività di panettieria e al loro senso civico esprimiamo tutta la nostra piena solidarietà. Ci faremo promotori di iniziative, prima fra tutte un maggiore controllo anche con telecamere, perché nei giorni scorsi vi sono stati altri episodi di aggressione e intimidazione. Confidiamo nelle forze dell'ordine tutte per l'individuazione dei colpevoli di un gesto che, a maggiore ragione in questo periodo, appare immotivato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verbania, rimproverano un ragazzo che stava facendo pipì sulla loro auto: pestati due commercianti

NovaraToday è in caricamento