menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La strada permette l’accesso alla ferrata dei Picasass

La strada permette l’accesso alla ferrata dei Picasass

Baveno, conclusi i lavori di ripristino della strada vicinale del Monte Camoscio

L'intervento è costato 38mila euro

Sono praticamente terminati i lavori di ripristino della strada vicinale del Monte Camoscio a Baveno, iniziati nel novembre scorso. La strada permette l’accesso alla ferrata dei Picasass aperta nel 2016, un'infrastruttura che registra sempre più numerosi passaggi, costituendo un importante punto di attrazione e di interesse escursionistico e turistico.

In quell’area già nel 2017 il Comune di Baveno ha realizzato un museo all’aperto e sistemato i sentieri di accesso alla ferrata (grazie al contributo del Mibact) e, nel 2018, ha realizzato, in collaborazione con il Cai Baveno la variante della ferrata esistente denominata "la Miccia"; inoltre vi è stato un importante intervento di taglio di sgombero e messa in sicurezza del bosco attorno alla radura, gravemente danneggiato dalla tromba d’aria dell’agosto 2019.

"I lavori per un importo di 38mila euro - sottolinea il sindaco Alessandro Monti - hanno visto impegnata la Valgrande Società Cooperativa di Intragna, che ringrazio per l’impegno e l’ottimo lavoro effettuato di manutenzione e ripristino della strada e del sentiero di accesso alla radura che risultava deteriorato e dissestato. Un lavoro, quindi, che arriva a completamento di una serie di interventi dell'amministrazione comunale realizzati per promuovere il turismo outdoor e l’escursionismo lungo le pendici del Monte Camoscio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Piemonte aumentano i contagi tra i giovani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento