Verbano Cusio Ossola

Ossola, ancora senza esito le ricerche dell'uomo scomparso con il parapendio

Reto Compagnoni è disperso da sabato

Reto Compagnoni sul suo parapendio

L'ultimo segnale Gps è stato in Valle Bognanco: poi di lui si sono perse le tracce.

Proseguono le ricerche di Reto Compagnoni, il 35enne svizzero che sabato era partito insieme a due amici con il suo parapendio da Cimetta, sorvolando la zona al confine con l'Italia. Per tre giorni i volontari e il soccorso alpino hanno battutto la Val Bognanco e la zona del Devero, mentre in Svizzera le ricerche si sono concentrate nella zona della Valle Maggia, dove il telefono si era agganciato per l'ultima volta ad una cella telefonica, ma senza risultati.

Gli amici hanno lanciato un appello su Facebook. "Lui vola una Nova Mentor 5 rossa con il bordo d'attacco giallo ed ha un casco verde inconfondibile. Ogni aiuto per ritrovare Reto è ben accetto. Serve gente sulle montagne per controllare le zone e binocolare nelle zone impervie". Intanto un elicottero della scuola alpina della guardia di finanza ha scattato migliaia di fotografie aeree, che verranno poi analizzate da un software, per cercare di individuare il 35enne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ossola, ancora senza esito le ricerche dell'uomo scomparso con il parapendio

NovaraToday è in caricamento