rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità Arona

Cantieri, deviazioni e chiusure: a che punto sono i lavori tra A26 e Statale del Sempione

Da mesi ormai gli automobilisti fanno i conti con vecchi e nuovi cantieri, e i conseguenti disagi al traffico, ma quanto andrà avanti la situazione? Lo abbiamo chiesto ad Anas e Autostrade per l'Italia

Proseguono i cantieri sull'A26, nel tratto tra Arona e Gravellona Toce, e sulla Statale del Sempione, da Ornavasso al confine di Stato, dove da alcuni mesi si alternano chiusure e restringimenti di carreggiata che causano, di fatto, rallentamenti alla circolazione e disagi per gli automobilisti.

Per fare il punto sulla situazione dei lavori sulle due arterie stradali la redazione di NovaraToday ha sentito Anas e Autostrade per l'Italia.

Per quanto riguarda l'A26 e il tratto tra Arona e Gravellona Toce, sono due i cantieri principali, che hanno un impatto maggiore sul traffico, e che interessano le gallerie nel tratto tra le uscite di Meina e Carpugnino e nel tratto tra gli svincoli di Carpugnino e Baveno. Si tratta di lavori di adeguamento, previsti da una normativa del 2006 sulla sicurezza nelle gallerie, che prevede lavori di implementazione tecnologica nei tunnel con lunghezza maggiore di 500 metri, che vengono dotati di sistemi antincendio e tecnologici per incrementare la sicurezza e permettere, in caso di incendi, interventi di soccorso più efficaci. I due cantieri sono attivi ormai da diversi mesi e prevedono, esclusi i fine settimana e i giorni festivi, lo scambio di carreggiata con la chiusura delle gallerie interessate dai lavori.

Secondo quanto riferito da Autostrade per l'Italia, queste modifiche alla viabilità proseguiranno fino al periodo pre natalizio, poi fino a gennaio non ci saranno più deviazioni e scambi di carreggiata, ma solo la riduzione delle corsie, con la rimozione totale del cantiere prevista per la fine di gennaio 2024.

Per quanto riguarda la Statale del Sempione, invece, sono diversi i cantieri attivi, che prevedono sia chiusure di tratti, con deviazione sulla viabilità provinciale, che riduzione delle corsie. Il più impattante è quello che interessa il tratto, in direzione nord, tra le uscite di Premosello e Anzola, dove sono in corso le operazioni di demolizione di due viadotti all'altezza del km 102, nel territorio di Ornavasso. Il tratto in questione è stato chiuso al traffico il 13 novembre, con deviazione della circolazione tra Premosello Chiovenda e Anzola d'Ossola sulla viabilità provinciale "per poter dare avvio alle operazioni di smontaggio delle barriere laterali - spiegano da Anas - e di scarifica del pacchetto di asfalto, operazione finalizzata ad alleggerire l'impalcato. Completata la demolizione arriveranno in cantiere le carpenterie metalliche dei nuovi impalcati che una volta assemblati saranno posizionati sulle pile tramite autogru. Completeranno i lavori la realizzazione della soletta (base che si trova al di sotto della pavimentazione), la costruzione del pacchetto stradale, l'installazione delle barriere di protezione e il collaudo". Lo stesso cantiere interesserà un altro viadotto all'altezza dello svincolo di Villadossola, in direzione nord, e a seguire i tre ponti corrispondenti lungo la carreggiata in direzione sud. 

Oltre a questo intervento, Anas sta eseguendo la sostituzione delle barriere di protezione laterali in tratti saltuari della Statale 33, sia in direzione nord che sud, tra Ornavasso e Villadossola. Questi lavori, la cui conclusione è prevista entro la fine del 2023, prevedono il restringimento della carreggiata, da due a una corsia.

In direzione sud, all'altezza di Piedimulera, nelle prossime settimane è invece previsto un restringimento temporaneo della carreggiata per il ripristino di un giunto di dilatazione del viadotto, che deve essere parzialmente sostituito.

Fino al 6 dicembre è inoltre attivo un nuovo cantiere che preve la chiusura al traffico notturno nella galleria "Montecrevola", nel comune di Crevoladossola. Durante la chiusura, nella sola fascia notturna esclusi festivi e prefestivi, la circolazione in entrambe le direzioni sarà indirizzata sulla vicina viabilità provinciale. Anche in questo caso si tratta di lavori di adeguamento della galleria, che rientra nella rete stradale transeuropea.

L'appello dal Vco: risposte sui tempi dei cantieri e riduzione del pedaggio dell'A26

Il Consiglio provinciale di lunedì 27 novembre ha approvato un ordine del giorno, presentato dal consigliere di minoranza Emanuele Vitale, che chiede risposte precise da Autostrade per l'Italia e Anas, circa i tempi dei cantieri in corso, e incarica la Provincia di farsi promotore di una richiesta di riduzioni sul pedaggio dell'A26 fino al termine dei lavori, oltre ad organizzare la viabilità così da evitare sovrapposizioni di cantieri.

L'ordine del giorno votato lunedì impegna il presidente della Provincia di Verbania Alessandro Lana "a costituire un tavolo di lavoro presso la Provincia, che impegni Autostrade per l'Italia e Anas a coordinare gli interventi manutentivi al fine di ridurre il più possibile i disservizi nei due tratti di strada; a sollecitare in quella sede la stesura di un crono programma dettagliato e preciso dei rispettivi lavori rimanenti, dei tempi previsti per il loro completamento e richieda azioni specifiche per ridurre i futuri disagi ai consumatori; a presentare i risultati di questo lavoro all'assemblea dei sindaci del Vco; a sollecitare Autostrade per l'Italia a riconoscere ai residenti del Vco uno sconto del pedaggio a risarcimento del prolungarsi dei disagi e fino a completamento dei lavori nel tratto di pertinenza dell'A26".

Continua leggere su NovaraToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri, deviazioni e chiusure: a che punto sono i lavori tra A26 e Statale del Sempione

NovaraToday è in caricamento