Furti e truffe aumentano in inverno: a Cerano vicesindaco e comandante mettono in guardia i cittadini

Il vicesindaco Alessandro Albanese ha stilato una sorta di vademecum per aiutare soprattutto gli anziani

“E’ stata una decisione presa da me e dal comandante della polizia locale Edgardo Zanotti, visto che il periodo cui andiamo incontro è sempre quello dove si registra il maggior numero di truffe”. Sono le parole del vicesindaco Alessandro Albanese per spiegare una serie di accorgimenti che l’amministrazione ha deciso di diffondere per mettere in guardia i ceranesi. 

Come si può immaginare i soggetti più a rischio sono gli anziani e in modo particolare tramite le truffe. “In particolare a loro ricordiamo di non aprire mai la porta a sconosciuti anche se vestono un'uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità (gas, luce, acqua): verificare sempre prima da quale servizio è mandato l'estraneo eventualmente anche con una telefonata al numero di emergenza 112 o al 348 3019194 della polizia locale, se la persona è un malintenzionato appena capirà che si stanno chiamando le forze dell'ordine si allontanerà, - ha detto il vicesindaco – e poi vicino al telefono tenere sempre un elenco con i numeri dei servizi di pubblica utilità (Enel, Telecom, ecc.) e di parenti o persone fidate da poter chiamare in caso di necessità. Diffidare sempre delle proposte di vendita porta a porta, in particolare quando si tratta di offerte molto convenienti: potrebbero essere truffe o merce rubata. Non firmare contratti o simili senza aver chiesto prima il consiglio di familiari o persone fidate. Diffidare delle apparenze: spesso il truffatore si presenta ben vestito, con modi educati ed è abile nel dialogare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo in periodo invernale sono tanti anche i furti, sia in abitazioni vuote, sia che all’interno ci sia qualcuno. “Innanzitutto assicurarsi che porte, portoni o cancelli siano ben chiusi, anche con più mandate. Se si è in casa non lasciare la chiave nella toppa: i ladri potrebbero farla ruotare dall'esterno. Non aprire mai il portone d'ingresso o il cancello con impianto automatico senza sapere chi ha suonato. Installare specifici presidi di sicurezza come ad esempio porte blindate, allarmi meglio ancora se collegati direttamente con le Forze dell'ordine (è sufficiente farne richiesta), videocitofono e telecamere. Nei piani bassi o in case indipendenti mettere grate alle finestre o vetri antisfondamento. Illuminare con particolare attenzione l'ingresso e le zone particolarmente buie: l'oscurità è amica dei ladri. Se tornando a casa si scopre la porta aperta o comunque segni di scasso chiamare immediatamente le Forze dell'ordine, prendendo in considerazione l'ipotesi che i ladri potrebbero essere ancora all'interno e, se scoperti, avere reazioni imprevedibili”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento