menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'inaugurazione

Un momento dell'inaugurazione

Novara, inaugurato il cippo commemorativo dedicato alla memoria dell'agente Franco Biagio

La cerimonia, nonostante il furto della targa commesso la sera prima, si è svolta nella mattinata di martedì 19 gennaio

E’ stato inaugurato nella mattinata di ieri, martedì 19 gennaio, il cippo commemorativo in via Papa Sarto, dedicato alla memoria di Franco Biagio, il poliziotto che il 2 marzo 1985 perse la vita durante lo svolgimento del servizio, investito da rapinatori in fuga.

La croce che era stata eretta, subito dopo i fatti, nello stesso punto in cui Biagio era morto, è stata divelta da ignoti e sostituita con un cippo e una targa. Nella serata di ieri, purtroppo, la targa è stata smontata e prelevata dal sito.

"Un gesto vile e inaccettabile - ha esordito il questore Rosanna Lavezzaro durante l’inaugurazione - ma soprattutto incomprensibile: questa città ha sempre dimostrato un grande rispetto per le istituzioni, sorprende che possano succedere fatti del genere su cui faremo chiarezza e che condanniamo pesantemente".

All’inaugurazione hanno partecipato, con il questore, il prefetto Pasquale Gioffrè, l’assessore alla Sicurezza del Comune di Novara Luca Piantanida, la vedova di Biagio Franco, i rappresentanti sindacali della categoria insieme ad altri poliziotti e colleghi.

"A distanza di 30 anni - ha aggiunto il questore - il ricordo di Biagio Franco è più che mai vivo in questa città e tra i suoi cittadini. Questo momento conferma la volontà e l’importanza di rendere omaggio a Franco ma anche a tutte quelle persone che hanno dato la vita svolgendo il proprio servizio. E lo facciamo in modo autentico e sincero".

"Oggi vedo tante divise - ha dichiarato Piantanida - capaci di procurare in chi le indossa una profonda passione per questo lavoro e in chi le guarda un grande rispetto per la giustizia. Dopo il primo ignobile atto di vandalismo, si è verificato un altro fatto simile, deplorevole. Ma nessuno riuscirà a cancellare la memoria di un poliziotto che ha perso la vita mentre svolgeva il suo lavoro e soprattutto di quei valori di cui lui, come tanti altri, è stato portatore, valori che non tramonteranno mai. Questo monumento è per Franco ma anche per tutti i suoi colleghi che ogni giorno, pur rischiando, lavorano per la sicurezza della nostra città".

La benedizione del monumento è stata data da don Fabrizio Poloni, cappellano della polizia di Stato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, arriva la conferma: Novara e il Piemonte in zona arancione

  • Verbano Cusio Ossola

    Coronavirus, sei comuni della Valle Vigezzo entrano in zona rossa

  • Cronaca

    Coronavirus, oltre 1500 nuovi casi oggi in Piemonte: tre decessi a Novara

  • Cronaca

    Blocco del traffico, a Novara stop a Euro 4 e 5 fino a lunedì

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento