menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Novara, divieto di utilizzo dell'acqua potabile in quattro asili nido della città

Da lunedì 11 gennaio per i 4 nidi cittadini non sarà possibile utilizzare l'acqua per cucinare, bere o lavare i bimbi

Divieto di utilizzo dell'acqua potabile da domani, lunedì 11 gennaio, in 4 asili nido della città. Lo ha comunicato il Comune id Novara in una nota stampa in cui si precisa che, "nell’ambito dei controlli effettuati con cadenza regolare dal Comunesulla qualità dell’acqua nelle scuole di gestione diretta (asili nidi), sono emersi risultati che presentano alcune anomalie. Dalle analisi effettuate il 28 e 29 dicembre dai laboratori di Comie Srl (incaricata dal Comune per il monitoraggio) e comunicati ai tecnici comunali nel tardo pomeriggio di venerdì 8 gennaio, si sono evidenziati dati - comunque ancora informali - che manifestano la probabile concentrazione oltre i limiti di alcuni parametri presenti nelle acque di quattro asili nido della città: Arcobaleno (Sulas), Girotondo, Peter Pan, Pollicino".

"Con tutta probabilità - precisano dal Comune - si tratta di un ristagno dell’acqua nelle reti interne dovuto alla chiusura prolungata delle strutture". In ogni caso, il Comune di Novara ha già attivato le misure di prevenzione e di controllo per riportare i valori nei limiti normativi consentiti, nonostante non siano stati riscontrati superamenti oltre i quali la norma disponga l'intervento immediato.

A maggior tutela degli operatori e degli utenti, il Comune ha inoltre allertato il servizio manutenzione per procedere alle verifiche con contestuale avvio del processo di disinfezione dei circuiti con prodotti specifici, provvedendo anche alla sostituzione di filtri rubinetto, soffioni, ecc.

Per questo motivo, da lunedì 11 gennaio, nei 4 nidi cittadini non sarà possibile utilizzare l’acqua per cucinare, bere, lavare i bimbi: il Comune si è perciò attivato per trovare nuove fonti di approvvigionamento di acqua insieme alla società Acqua Novara Vco, che sta fornendo le sacche necessarie per coprire il fabbisogno di queste strutture: "L’impresa incaricata - precisano dall'amministrazione - si è già attivata con la programmazione delle operazioni e dell’intervento di sanificazione che si concluderà nel giro di pochi giorni. Nel frattempo, sono state assunte tutte le cautele a tutela dei piccoli ospiti delle strutture che potranno continuare a frequentare la scuola".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la zona gialla: le nuove regole

Attualità

Autostrada, chiuso lo svincolo di Novara tra la A4 e la A26

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento