menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglia novarese in isolamento domiciliare per il covid: "Non possiamo votare"

L'esito del tampone è arrivato dopo il termine per presentare domanda di voto domiciliare

"Siamo in sette in famiglia e nessuno di noi può votare, penso che sia una violazione dei nostri diritti".

A parlare è un novarese, che si trova in isolamento domiciliare con tutta la famiglia. "Giovedì 17 settembre è arrivato il risultato del tampone di mio figlio, che è risultato positivo al covid. Automaticamente tutti i componenti del nucleo familiare sono stati messi in quarantena. Mi sono attivato subito per richiedere il voto a casa ma, con mio grande rammarico, ho scoperto che il termine per presentare domanda era il 15 settembre, mentre noi abbiamo saputo della positività di mio figlio solo il 17. Ho provato a scrivere a diverse autorità, ma non mi ha risposto nessuno".

Dal sito del Comune di Novara è infatti specificato che il termine ultimo per presentare domanda di voto domiciliare era il 15 settembre, ma il dirigente Paolo Cortese spiega "Abbiamo aperto anche a domande giunte successivamente, come ci è stato richiesto dalla Prefettura, che ha preso questa decisione per fare fronte a casi di persone in isolamento o quarantena. La procedura indicata sul sito è quella ufficiale che riporta la scandenza del 15 settembre, ma se la famiglia in isolamente avesse contatato l'ufficio elettorale del Comune via email o telefonicamenete avremmo potuto inserirla per le votazioni domiciliari, che si sono svolte nella mattinata di lunedì". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Piemonte si potrà fare visita ai pazienti ricoverati in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento