Gozzano: inaugurato il centro diurno per disabili

L'Aurora è gestito dall'Anffas di Borgomanero. Anche Ikea, per la prima volta, tra i donatori di un progetto novarese

Inaugurazone centro Aurora

C'erano proprio tutti all'inaugurazione, sabato 20 ottobre, dopo due anni di lavori, del nuovo centro  diurno specializzato per giovani disabili del Nord Ovest realizzato in via per Auzate.

Un progetto innovativo che vuole offrire ai giovani disabili e alle loro famiglie uno spazio di vita possibile.

Una struttura ideata e gestita da Anffas Borgomanero onlus, vincitrice di un progetto di Cariplo nel 2015 e frutto della collaborazione di molti. Tra loro spicca anche Ikea Italia che per la prima volta ha scelto di donare ad un progetto sul territorio novarese.

Anffas Borgomanero gestisce tre centri diurni sul territorio del Ciss di  Borgomanero  per  un  totale  di  40  persone  ed  è da  questa  esperienza  che  nasce  il  pensiero  di  progettare  servizi  per  rispondere  a  bisogni differenziati e in evoluzione.

L'Aurora, pensata per ospitare circa una ventina di persone, si pone l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari per scelte future consapevoli, puntando al benessere collettivo e a una qualità di vita adeguata. Comprende  spazi interni ed esternidedicati a valorizzare l’ambiente come luogo terapeutico e  di  benessere  psico-fisico. 

 “Realizzare  "L’Aurora” – spiegano  la  direttrice di Anffas  Borgomanero Laura Lazzarotto e il presidente Fiorenzo Agazzini – significa essere riusciti a fare squadra e condividere. Ci siamo messi in gioco cercando la collaborazione da parte di tanti, consapevoli che da soli non si raggiungono mete lontane. Le istituzioni, i servizi, i familiari, gli operatori, i donatori, i progettisti -fornitori, tutti hanno partecipato alla costruzione di questo Centro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la realizzazione de “L’Aurora” sono stati  spesi circa 729 mila euro: da aggiungere al contributo di partenza di Fondazione Cariplo di 322 mila euro e a quelli di altri enti,  Anffas è riuscita nell’impresa di raccogliere 137 mila euro attraverso bandi vinti, eventi di promozione e raccolta fondi,  relazioni  intessute  con  donatori  grandi,  medi  e  piccoli  e  donazioni  di  materiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Coronavirus, chiuso il reparto Covid dell'ospedale di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento