Cantieri in città: al via nuovi lavori sulle strade novaresi

Dalla terza settimana di luglio partono nuove asfaltature, per un totale di quasi 16 chilometri, tra strade e marciapiedi

Foto di repertorio

Al via nuove asfaltature in città. Prenderanno infatti il via la terza settimana di luglio i nuovi lavori in alcune vie della città, per un totale di quasi 16 chilometri, tra strade e marciapiedi.

"I vari interventi - spiega l’assessore alla Cura della Città Federico Perugini - interesseranno complessivamente quasi cinque chilometri di strade, oltre al rifacimento di più di 11 chilometri di marciapiedi spalmati su tutto il territorio novarese, con numerosi cantieri che saranno aperti nelle zone periferiche. Due gli appalti: il primo, aggiudicato dalla ditta 'Italbeton' di Trento, riguarda le strade e una parte dei marciapiedi, con un importo a base d’asta pari a circa 724mila euro, mentre il secondo, quello vinto dalla 'Cabrini' di Gorno, in provincia di Bergamo, con un importo a base d’asta pari a quasi 405mila euro, i soli marciapiedi. Tutti gli interventi dovrebbero concludersi, condizioni
meteorologiche permettendo, con il mese di novembre".

"Da parte degli uffici, sulla base di oggettive priorità emerse durante i sopralluoghi effettuati negli scorsi mesi dai nostri tecnici - ha sottolineato Perugini - è già stato stilato un preciso cronoprogramma da luglio fino al periodo previsto per il termine dei lavori".

Si partirà, appunto, dalla terza settimana di luglio con via delle Americhe (dopo via delle Rosette verso corso della Vittoria), quindi viale Giulio Cesare (da viale piazza d’Armi alla rotonda El Alamein) e in contemporanea il parcheggio di piazza Martiri (solo la corsia centrale), piazza Martiri e la barriera Albertina (dal Castello verso la Barriera), corso XXIII Marzo (dalla rotatoria antistante la sede della Croce rossa verso la Bicocca), baluardo Lamarmora (da via Gatti a corso XXIII Marzo), viale Dante (dal sottopasso verso largo Buscaglia), via Rizzottaglia (da via Lualdi a largo Palatucci), la rotonda di via Perlasca, Casalgiate, via Ardemagni e via Marmo, via Legnano e via Sforzesca (da via Abbadia a via Farè), corso Mazzini (da via Solaroli a piazza Gramsci), corso Risorgimento (dal ponte dell’autostrada a via Giovanni da Verrazzano) e alcuni tratti di largo Bellini. I marciapiedi interessati sono quelli di via Cacciapiatti, via Battistini (a tratti), corso Torino (a tratti), corso Risorgimento (tratto tra via Megolo e via Boves), via Mantova (tratto da via Fara a via Europa), via Brunelleschi e via Legnano.

"Oltre alle asfaltature - ha aggiunto infine l’assessore - dal 9 luglio partiranno anche gli interventi di ripristino del manto stradale nelle vie che sono state interessate dagli scavi di Open Fiber e, sempre nello stesso periodo, anche in quelle strade nelle quali ha lavorato Italgas".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in montagna: novarese precipita e muore

  • Novara, controlli dei vigili nei negozi: sequestrate scarpe da ginnastica contraffatte

  • Festa fra studenti in un locale al Ticino si trasforma in una lite

  • Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

  • Cosa fare in città: gli eventi del fine settimana del 15 e 16 febbraio

  • Tragedia a Novara, si sente male al funerale del marito: morta 84enne

Torna su
NovaraToday è in caricamento