Novara, dal Movimento 5Stelle: "Basta ai supermercati in città"

I grillini si appellano all'impatto ambientale e al tessuto urbanistico commerciale

Foto di repertorio

"Basta ai supermercati in città, in troppi casi aperti senza nessuna analisi sull'impatto che hanno sull'ambiente e sul tessuto urbanistico commerciale": sono queste le parole del Movimento 5Stelle di Novara, rivolgendosi direttamente all'amministrazione comunale. "Con evidente ritardo, l'amministrazione ha portato in consiglio comunale una delibera che vuole andare a “regolamentare” i nuovi insediamenti. Una proposta arrivata decisamente fuori tempo, quando ormai il nostro territorio ha visto il moltiplicarsi di numerose aree commerciali, spesso anche in zone tra loro confinanti, con evidenti disagi dovuti all'aumento del traffico e conseguente peggioramento della qualità dell’aria. La volontà di regolamentazione di oggi, a pochi mesi dalle elezioni comunali, va però in conflitto con la narrazione dell’amministrazione di questi ultimi anni, quando ci veniva raccontato che non esistevano strumenti per contrastare i massicci insediamenti nella nostra città".

Proseguono i grillini: "Si potrebbe agire sul piano regolatore oppure realizzare finalmente un piano urbano del commercio; c'è bisogno di tutelare la nostra città e mettere in campo tutte le azioni necessarie a salvaguardare l'ambiente, a combattere il degrado urbano e il consumo di suolo,  a promuovere la sostenibilità economica e sociale del sistema commerciale, il rafforzamento del servizio di prossimità e il pluralismo delle forme distributive. Altre amministrazioni comunali sono addirittura ricorse al Tar, con sentenze favorevoli a tutela della conformazione del territorio, delle attività commerciali insediate in relazione ai potenziali fruitori dell'offerta commerciale, il tutto per assicurare un assetto ordinato al territorio. Bisogna raccontare le cose come stanno: in questi anni di amministrazione a guida Canelli sono spuntati supermercati come funghi, senza nessuna tutela compensativa al fondamentale servizio dagli esercizi di vicinato. Ormai il danno è fatto e agire a pochi mesi dalle elezioni è solamente una mossa politica di clamorosa incoerenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Dpcm del 3 dicembre, le nuove regole per Natale 2020: cosa cambia a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento