Oleggio, droga, strumentazione e oltre mille euro nascosti nel marsupio: arrestato 

Il giovane di 22 è stato trovato nei boschi

Foto di repertorio

E’ stato arrestato nei giorni scorsi a Oleggio J. J., 22enne marocchino, con precedenti specifici, irregolare in Italia e con già un ordine di espulsione. I carabinieri di Novara, impegnati anche nelle attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti, lo hanno “beccato” durante un servizio di osservazione in zona boschiva di solito frequentata da spacciatori e consumatori che provengono anche dalla Lombardia. J. J. Aveva con sé 16,5 grammi di eroina, 46 di cocaina e 50 di hashish, 1.090 euro, tre cellulari, un bilancino e materiale vario atto al confezionamento. Il tutto custodito in un marsupio che portava a tracolla. 

Sempre i carabinieri di Novara hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di permanenza nel territorio del capoluogo emessa dal Gip del tribunale di Novara in seguito alla gravità degli elementi raccolti a carico di due pakistani, Y. M. 33enne e S. M.34enne, entrambi richiedenti asilo. I due hanno partecipato in modo attivo allo spaccio di stupefacenti effettuato lungo il tratto di strada sterrata, costeggiante il canale Quintino Sella e ubicato tra corso Trieste e via Visconti: lì lo scorso 23 giugno i militari dell’arma avevano effettuato un blitz durante il quale erano state arrestate in flagranza due persone. 

Infine è stato denunciato un uomo 47 anni, a Caltignaga: in casa aveva quattro piante di cannabis, ciascuna alta due metri, coltivate in un grosso vaso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Coronavirus, cinque decessi tra Novara e Borgomanero: i ricoverati in provincia sono 354

Torna su
NovaraToday è in caricamento