rotate-mobile
Cronaca Cavaglietto

Incidente a Cavaglietto, si cercano le cause dello schianto in cui hanno perso la vita Giada e la mamma Sabrina

Lo scontro violentissimo ad un incrocio: si stava pensando di realizzare una rotonda

Sono ancora al vaglio della polizia stradale le cause che hanno portato all'incidente in cui hanno perso la vita mamma e figlia di 13 anni a Cavaglietto.

La Hyundai su cui viaggiavano Sabrina Boscolo, 56 anni, e Giada Cantoia si è scontrata all'incrocio tra via Cavaglio e la strada provinciale 21 contro una Ford Fiesta intorno alle 7.30 di martedì 26 ottobre. L'impatto è stato violentissimo: entrambe le auto hanno hanno subito gravissimi danni. Giada è morta sul colpo e per lei non c'è stato nulla da fare, mentre la madre è stata estratta dalle lamiere dai vigili del fuoco e poi soccorsa dal personale del 118, che l'ha trasportata in elicottero in codice rosso all'ospedale Maggiore di Novara. Le sue condizioni però erano disperate e si è spenta poco dopo l'arrivo. Ferito lievemente invece il conducente della Fiesta.

Mamma e figlia stavano andando da Vaprio D'Agogna, dove abitavano, a Ghemme, dove Giada frequentava la terza media. Sabrina avrebbe poi proseguito per andare a lavorare alla Loro Piana.

L'incrocio dove è avvenuto lo scontro era già considerato pericoloso, tanto che qualche anno fa l'amministrazione comunale aveva messo in sicurezza l'area, ampliando la strada. Proprio in questi giorni si sarebbe dovuta discutere la realizzazione di una rotonda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Cavaglietto, si cercano le cause dello schianto in cui hanno perso la vita Giada e la mamma Sabrina

NovaraToday è in caricamento