Cronaca Bicocca / Strada Rizieri

Chiuso appartamento a luci rosse alla Bicocca: arrestato 34enne

L'uomo è accusato di sfruttamento della prostituzione. I carabinieri sono intervenuti in strada Rizieri, dopo le segnalazioni e le lamentele di alcuni cittadini

Chiuso un altro appartamento a luci rosse a Novara. I carabinieri hanno posto i sigilli ad un'abitazione di strada Rizieri, nel quartiere Bicocca, e denunciato un 34enne torinese di origine cubana per sfruttamento della prostituzione.

Le indagini dei carabinieri hanno preso il via dopo alcune segnalazioni e lamentele da parte dei vicini di casa, che avevano più volte osservato un continio viavai di persone che frequentavano l'appartamento. I militari dell'Arma hanno quindi eseguito alcuni servizi di osservazione, scoprendo che all'interno dell'abitazione veniva svolta attività di prostituzione.

L'attività era gestita, con documentazione cronologica e precisa delle entrate, dal 34enne, che pur non lavorando poteva permettersi auto di lusso e abiti firmati. L'uomo faceva prostituire all'interno dell'abitazione una ragazza 20enne di Torino, attirando i clienti attraverso annunci, corredati da foto ammiccanti, pubblicati su giornali locali e riviste on-line. Un giro di affari di oltre 10mila euro al mese, interamente sottratti alla giovane.

Nell'operazione i carabinieri hanno perquisito la casa e tratto in arresto il 34enne, che è stato condotto presso il carcere di via Sforzesca in attesa di convalida e del giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso appartamento a luci rosse alla Bicocca: arrestato 34enne
NovaraToday è in caricamento