Spaccio, un idraulico novarese finisce in manette per la marijuana

Il 20enne è stato beccato in auto con un "cliente". A casa aveva altra marijuana pronta da vendere

I controlli per la "repressione del fenomeno della diffusione di sostanze stupefacenti tra i giovani" hanno dato i propri frutti.

Nella notte tra venerdì 21 e sabato 22 luglio i carabinieri hanno infatti fermato a Novara un'auto con a bordo due giovani. Guidatore e passeggero avevano un atteggiamento strano che ha insospettito i militari, portandoli ad effettuare una perquisizione personale e dell'auto. Il risultato è stato che nel vano portaoggetti c'erano 8,5 grammi di marijuana divisa in 9 dosi che, a quanto raccontato dai due, era stata venduta dal passeggero, un idraulico 20enne, L.M. le sue iniziali, al proprietario dell'auto. In seguito i militari hanno controllato l'abitazione dell'idraulico, trovando altri 50 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e dei contanti provenienti da spaccio. Il giovane è stato così arrestato e portato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in montagna: novarese precipita e muore

  • Novara, controlli dei vigili nei negozi: sequestrate scarpe da ginnastica contraffatte

  • Festa fra studenti in un locale al Ticino si trasforma in una lite

  • Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

  • Tragedia a Novara, si sente male al funerale del marito: morta 84enne

  • Incidente in Val Vigezzo: morto sulle piste da sci un 54enne di Nebbiuno

Torna su
NovaraToday è in caricamento