Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Borgomanero: inaugurata la nuova casa di accoglienza dell'associazione Mamre

Dedicata alla figura di Padre David Maria Turoldo, trova spazio nei locali del circolo Anspi di Santo Stefano. Metti: "è uno spazio abitativo per donne, che dopo un faticoso percorso, iniziano a sperimentare l'autonomia"

E' stata inaugurata domenica la nuova casa di accoglienza dell'associazione Mamre dedicata alla figura di Padre David Maria Turoldo.

Si tratta di "uno spazio abitativo - ha spiegato il presidente di Mamre Mario Metti - per donne che, dopo un faticoso percorso, iniziano a sperimentare l’autonomia". La casa di accoglienza trova spazio nei locali del circolo Anspi di Santo Stefano.

Al taglio del nastro ha partecipato anche il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Caritas italiana. Erano inoltre presenti, fra gli altri, anche i parroci di Briga, Cesara e Santo Stefano, Giovanni Antoniazzi, Renato Sacco ed Eugenio Grazioli, l'assistente dell'oratorio di Borgomanero Marco Borghi, e il direttore della Caritas diocesana di Novara Giorgio Borroni. Senza dimenticare il coro "The dynamite", composto dalle profughe nigeriane da iù di un anno ospiti di casa "Piccolo Bartolomeo", che ha eseguito alcuni canti gospel.

L'attività dell'associazione Mamre a Borgomanero è iniziata 18 anni fa con l'apertura della casa "Piccolo Bartolomeo", dove in questi anni hanno vissuto oltre 300 donne e sono nati 36 bambini. Da allora si sono poi aggiunte le case "Suor Maria Serena", "Don Luciano Lilla" e "Don Mario Zanetta".

Nell'ultimo anno e mezzo, inoltre, Mamre si è concentrata anche sull'accoglienza di uomini senza abitazione, per la gran parte italiani tra i 55 e i 65 anni che hanno perso tutto e che non hanno una famiglia in grado di aiutarli, e di giovani donne richiedenti asilo: "Poche - ha puntualizzato Metti - in quanto l’accoglienza è vera solo se è uno scambio reciproco, se ci si conosce, se ci si mette in gioco per riscoprire l’importanza di dedicarci la vita reciprocamente, perché siamo importanti e abbiamo cose importanti da scambiare, sapienze ed esperienze differenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgomanero: inaugurata la nuova casa di accoglienza dell'associazione Mamre

NovaraToday è in caricamento