menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale Maggiore, una donazione per ogni auto venduta

Iniziativa della concessionaria Locauto Due di Novara e di Peugeot Italia. Per ogni auto venduta 20 euro accantonati che sono stati donati all'ospedale per i reparti di neurochirurgia e oncologia

Un bel progetto quello portato avanti dalla concessionaria Locauto Due di Lumellogno, con la collaborazione di Peugeot Italia: per ogni auto venduta nel 2015 sono stati messi da parte 10 euro da parte della ditta novarese e 10 euro da parte della casa madre. Stesso discorso sull'usato: 10 euro per ogni auto, più 1 euro per ogni passaggio in officina.

Il risultato? 6500 euro, che sono stati donati questa mattima all'ospedale Maggiore di Novara. "Siamo molto fieri dei risultati raggiunti - ha detto Massimo Lovera, di Locauto - e ci fa particolarmente piacere donare questi soldi ad un qualcosa di veramente concreto, come questi due reparti dell'ospedale. Voglio sottolineare che non vogliamo l'esclusiva dell'iniziativa - chiarisce Lovera - ma anzi vorremmo che anche altre aziende, magari proprio concessionarie, portino avanti lo stesso progetto". 

I fondi andranno suddivisi tra il reparto di neurochirurgia, diretto dal professor Gabriele Panzarasa, e quello di oncologia, diretto dal professor Oscar Alabisio. Per quanto riguarda il primo, la somma verrà aggiunta a quella già raccolta per l'acquisto della Tac intraoperatoria, che completerebbe il progetto di sala ibrida, che ha un costo complessivo di 990mila euro.

In oncologia invece i fondi saranno utilizzati per dare continutià al personale che si occupa della gestione dei dati nella sperimentazione clinica, che da alcuni anni ha acquistato sempre più importanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte resta in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Dopo Borgomanero, McDonald's arriva anche a Oleggio

  • Attualità

    Coronavirus, come procedono i vaccini in Piemonte?

Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento