menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dichiarazioni Isee false per ottenere benefici: 6 denunce

Ventiquattro i casi irregolari, tra i quali sei episodi in cui i dichiaranti hanno percepito erogazioni pubbliche celando il reddito effettivo del proprio nucleo familiare

Falsificavano le dichiarazioni Isee per ricevere benefici economici: su 43 casi verificati, sono 24 quelli irregolari scoperti dalla Guardia di Finanza.

Le Fiamme Gialle hanno passato al setaccio le dichiarazioni reddituali e patrimoniali di numerosi nuclei familiari che hanno richiesto prestazioni sociali agevolate. I finanzieri hanno focalizzato l’attenzione sulle richieste di riduzione dell’importo delle tasse universitarie e delle rette per gli asili nido, sui contributi concessi a sostegno del pagamento del canone di locazione e delle spese scolastiche, e sulle esenzioni dal pagamento del ticket sanitario.

Dall’inizio dell’anno sono stati effettuati 43 controlli, nel corso dei quali sono state individuate 18 persone che hanno carpito un beneficio pubblico senza averne diritto. Altre 6 sono state denunciate, a piede libero, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara, per aver percepito erogazioni pubbliche celando il reddito effettivo del proprio nucleo familiare mediante dichiarazioni fasulle.

Particolarmente significativi i casi di una dipendente pubblica che ha "dimenticato" di indicare nella dichiarazione Isee il saldo del proprio conto corrente pari a 125mila euro, ottenendo, in tal modo, un cospicuo risparmio delle tasse universitarie del proprio figlio.

Così come quello di una donna novarese che, pur di ottenere un contributo per il pagamento dell’affitto, non ha esitato a "ritoccare" artigianalmente il proprio Cud, attribuendosi un reddito sensibilmente inferiore a quello realmente percepito.

"I controlli delle Fiamme Gialle di Novara - spiegano dal Comando provinciale - sono finalizzati a garantire il corretto utilizzo delle risorse pubbliche affinché le stesse, soprattutto in periodo in cui sono sempre più limitate, vengano destinate a sostenere situazioni personali e familiari veramente degne di attenzione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Attualità

Coronavirus, da oggi Novara e il Piemonte in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento